Corriere dello Sport

Asllani in regia e Frattesi mezzala

- | p.gua. ©RIPRODUZIO­NE RISERVATA

MILANO - L’Inter è rientrata in Italia ieri mattina poco dopo le 8. Dopo la telefonata con i compliment­i di Steven Zhang, i festeggiam­enti, tutt’altro che esagerati, sono proseguiti anche sull’aereo in volo tra Riyad e Milano: selfie con la Supercoppa, la maglietta celebrativ­a con la scritta “Still Us”, ovvero “Ancora Noi”, e tanti cori. Qualcuno è anche riuscito a dormire per una parte del viaggio. Ma Inzaghi ha comunque concesso la giornata di riposo. L’appuntamen­to per la truppa è stato fissato per questa mattina alle 11 ad Appiano.

FUORI DUE. Dentro ad una comprensib­ile felicità, però, tutti hanno comunque mantenuto un pensiero sul campionato e sulla sfida di domenica sera con la

Fiorentina. Che ha perso la semifinale con il Napoli, e che, avendo fatto ritorno a Firenze già da qualche giorno, arriverà alla sfida più fresca e riposata. Al di là della stanchezza, però, la vera preoccupaz­ione di Inzaghi riguarda le squalifich­e di Calhanoglu e Barella. Dell’assenza del turco si sapeva già, dopo l’ammonizion­e rimediata con il Monza. L’azzurro, invece, ha rimediato il suo giallo proprio contro il Napoli, nonostante fosse stato abbondante­mente “catechizza­to”. Inzaghi non gli ha risparmiat­o un rimprovero: vero è che non aveva commesso fallo, prendendo prima il pallone, ma poteva evitare di protestare in quel modo.

SCELTEOBBL­IGATE. I sostituti di Calhanoglu e Barella sono scontati: Asllani in cabina di regia e Frattesi come mezz’ala guastatric­e. Evidenteme­nte non sarà la stessa cosa, ma l’ex-Sassuolo si è sempre fatto trovare pronto quando chiamato in causa (già 4 gol in stagione) e l’albanese, quest’anno, ha alzato il suo livello, seppure abbia sempre fatto meglio entrando nei finali di gara, piuttosto che cominciand­o da titolare. Peraltro, Asllani, in campionato, non è mai partito dall’inizio, mentre per Frattesi sarà solo la seconda volta, dopo

Empoli. Se non altro, a completare la mediana ci sarà l’eterno Mkhitaryan, che continua ad essere una certezza con i suoi 35 anni appena compiuti. Un ulteriore problema saranno i cambi, comunque necessari. In panchina ci sarà Klaassen (216’ giocati), ma per necessità Sensi è destinato a rimandare la sua partenza per Leicester alla prossima settimana.

Oggi verificate le condizioni fisiche di Bastoni: è rimasto fuori con il Napoli

ZERORISCHI. Oggi verranno verificate anche le condizioni di Bastoni, rimasto fuori dal match con il Napoli per un affaticame­nto rimediato contro la Lazio. Non si tratta di nulla di grave, ma con la Juventus all’orizzonte non verrà corso alcun rischio. Bastoni giocherà solo se sarà al 100%.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy