Corriere dello Sport

Roma più veloce parte dal Colosseo

L’Acea Run Rome The Marathon cambia tracciato Il monumento simbolo della città apre la corsa. Cancellata la salita della Moschea e arrivo ai Fori

- Di Christian Marchetti

Sono già più di 16.000 gli iscritti all'Acea Run Rome The Marathon, la maratona di Roma che, nell'edizione numero 29 prevista domenica 17 marzo, potrebbe battere il record di partecipan­ti all'arrivo (nel 2014 furono 14.825 i classifica­ti). Ma quella 2024 vuole essere anche l'edizione più veloce, grazie al profondo rinnovamen­to del tracciato. Tra gli obiettivi ritoccare i primati della manifestaz­ione: tra gli uomini, il 2h06'48" dell'etiope Bekele Fikre Tefera del 2022; tra le donne, il 2h22'52" della sua connaziona­le Kebede Megertu Alemu nel 2019.

COLOSSEO E ZERO SALITE.

Infront Italy, Italia Marathon Club e Corriere dello Sport-Stadio, organizzat­ori dell'evento, hanno dunque applaudito il nuovo percorso che vedrà anzitutto il cambio di direzione della partenza, che sarà più vicina al Colosseo e non andrà più dai Fori Imperiali a Piazza Venezia. Partenza che, come di consueto, avverrà in tre "onde".

Dunque periplo del Colosseo e tragitto tradiziona­le in direzione Piramide Cestia; via del Valco di San Paolo; ritorno a Testaccio; Lungotever­e Aventino; Lungotever­e de’ Cenci; Lungotever­e dei Tebaldi; via della Conciliazi­one, e dunque Vaticano; Castel Sant'Angelo; Passetto di Borgo. Passaggio quindi tra Olimpico e Foro Italico; Lungotever­e dell'Acqua Acetosa, ma con l'eliminazio­ne del falsopiano della Moschea. Tutto il fascino di Roma antica al passaggio in Piazza del Popolo che inaugura gli ultimi e bellissimi 7 chilometri, lungo Via del Corso, Via del Babuino e Piazza di Spagna. Da lì a Piazza Navona e al ritorno all'Arco di Costantino. Ultimo chilometro girando nuovamente intorno al Colosseo, che farà da sfondo all'arrivo sui Fori Imperiali.

ACQUA.

In tutto 1500 i volontari, che cureranno 16 punti di ristoro e 12 di spugnaggio.

Quanto al record di classifica­ti, questo potrebbe essere avvicinabi­le soprattutt­o grazie ai tanti iscritti stranieri, come sempre valore aggiunto di una corsa che, oltre a essere gara, è anche un'occasione per scoprire o riscoprire la Città Eterna. E ancora dare vita a eventi solidali come la staffetta Acea Run4Rome o sempliceme­nte divertirsi con la Stracittad­ina Fun Run che richiamera­nno in tutto 40.000 persone.

E si pensa poi al futuro. Precisamen­te all'edizione numero 30 del marzo 2025 per la quale è persino allo studio un passaggio all'interno del Colosseo.

Fascino, agonismo e suggestion­i. Per il capitolo grandi temi, invece, c'è l'acqua: #runforwate­r è l'hashtag in onore dell'elemento prepondera­nte della manifestaz­ione, oltre che di tutti i runner, e... dei nasoni, le fontanelle storiche presenti in città.

 ?? ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy