Corriere dello Sport

Tuchel torna a rischio esonero

- Di Enzo Piergianni

BERLINO - La vigilia del ritorno con la Lazio inizia domattina in sede con una colazione a base di salsicciot­ti bianchi, crauti, bretzel e birra Paulaner. Il nuovo capo Max Eberl ha invitato al suo insediamen­to al vertice del Bayern tutto il personale della società: giocatori, tecnici, amministra­tivi. L’unione fa la forza e mai come adesso occorre serrare le fila con la Lazio alle porte e il Bayer Leverkusen in fuga verso il suo primo scudetto. Venerdì, a Friburgo, la prova generale in vista dei biancocele­sti ha generato un pareggio (2-2) con la nona classifica­ta in Bundesliga. I tifosi lo hanno percepito come una sconfitta. La Bild è arrivata al punto di chiedersi con un titolone: «Ci sarà ancora Tuchel in panchina contro la Lazio?». Certo che tra due giorni ci sarà ancora lui, ma solo perchè da un momento all’altro manca una valida alternativ­a. Tanto per cambiare, Thomas Tuchel se l’è presa di nuovo con i suoi giocatori: «La prima mezz’ora non abbiamo giocato bene. Giustament­e siamo andati sotto di un gol, poi ci siamo ripresi nel secondo tempo - la spiegazion­e di Tuchel - Non credo che sia mancata la volontà. Piuttosto è dipeso dall’indiscipli­na dovuta alle nostre posizioni in campo. E’ stato un problema di testa. Per certi aspetti abbiamo fatto un harakiri. In alcune fasi i nostri difensori centrali si sono urtati con i difensori laterali».

MUSIALA. Insomma, una confusione in difesa, inspiegabi­le per Tuchel: «Siamo stati castigati per i nostri errori. Ho visto cose mai fatte in allenament­o e di cui non abbiamo mai parlato. Molto presto abbiamo cominciato a giocare come se fossimo già a 5 minuti dalla fine». Musiala e il baby francese Tel sono gli unici a salvarsi nella tempesta di critiche. Musiala non si arrende:«Dobbiamo restare positivi, stringere i denti e fare il meglio possibile in campo. Così forse alla fine raccoglier­emo qualcosa». Il commento di Vincenzo Grifo (Friburgo): «Per noi è un pareggio che sentiamo come una vittoria. Abbiamo avuto molte occasioni per fare il 2-0». Nei media, giornali e tv, dopo Friburgo crescono i dubbi sul futuro in Champions della squadra del dimissiona­rio Tuchel. Nello spogliatoi­o il malcontent­o di Kimmich, Goretzka, Gnabry, Davies e De Ligt avrebbe contagiato una decina di importanti giocatori delusi dall’andamento dei rapporti con Tuchel. La Bild avrebbe nel cassetto i nomi di undici “stelle” disposte a cambiare casacca a fine stagione.

Accuse del tecnico ai giocatori dopo il pari di Friburgo Atmosfera tesa

 ?? ANSA ?? Thomas Tuchel, 50 anni, tecnico del Bayern
ANSA Thomas Tuchel, 50 anni, tecnico del Bayern

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy