Corriere dello Sport

Okafor, poker d’assi nella manica

- a.vit.

Comincia a diventare una dolce abitudine quella di essere l’eroe del Milan nelle notti di campionato. Noah Okafor è diventato davvero l’arma segreta dei rossoneri per vincere le partite nei minuti finali, e lui si gode gli applausi dei compagni di squadra e del popolo rossonero. Non è facile farsi trovare pronto e risolvere con pochi minuti a disposizio­ne, eppure Okafor, proprio come il compagno di squadra Luka Jovic e l’interista Lautaro Martinez, è diventato il giocatore in Serie A ad aver determinat­o più partite entrando dalla panchina: quattro ingressi decisivi.

Tra i giocatori che hanno segnato almeno cinque gol in questo campionato, lo svizzero è quello che ha disputato meno minuti (509). Questo è un segnale molto importante per il Milan. Innanzitut­to certifica la bontà dell’acquisto fatto in estate, per una cifra in linea con la filosofia del club. Okafor, che tra l’altro era stato corteggiat­o pure dalla Lazio, è stato preso per 15 milioni di euro, ma è un giocatore in grado di svolgere bene il ruolo di vice Leao, e all’occorrenza anche di attaccante. La rete siglata contro la Lazio infatti è arrivata da posizione centrale, da mezza punta. L’ex Salisburgo è una risorsa che Stefano Pioli può sfruttare in qualsiasi momento e questo fa di Noah un elemento di grande duttilità.

I PRECEDENTI.

Su cinque reti siglate in Serie A, ben quattro sono arrivate da subentrant­e. La prima lo scorso 30 settembre proprio contro la Lazio: Okafor infatti entra in campo al 69' e segna all'88'. Il 17 dicembre in Milan-Monza partecipa anche lui alla vittoria con un gol nel quarto d’ora finale. Il 20 gennaio clamorosa la rete a Udine, quella del 3-2 finale. Entra al 68' e trova il guizzo decisivo addirittur­a al 93'. L’ultima firma l’ha lasciata venerdì 1 marzo all’Olimpico con la zampata che ha regalato altri tre punti ai rossoneri. Okafor è entrato al 71' e ha segnato all'88'. Pochi minuti a disposizio­ne ma tanta fame e voglia di lasciare il segno. Lo svizzero con la gara dell'Olimpico ha giocato un totale di 509 minuti in Serie A. Ciò significa che possiede la media di un gol ogni 100 minuti, quasi una rete ogni partita. Se dovesse trovare maggiore continuità potrebbe diventare prezioso anche in campo europeo, dove invece non ha ancora trovato la via del gol. E il Milan spera che le sue reti siano decisive anche in Europa League, a cominciare dalla prossima gara interna contro lo Slavia Praga.

Come Lautaro e Jovic, ha risolto quattro volte dalla panchina

 ?? ANSA ?? Noah Okafor, 23 anni: 5 gol in questa stagione
ANSA Noah Okafor, 23 anni: 5 gol in questa stagione

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy