Corriere dello Sport

Koopmeiner­s, motore bergamasco

- Di Patrick Iannarelli BERGAMO

Non c'è tempo per disperarsi, non c'è margine nemmeno per star lì e rimpianger­e quanto accaduto a San Siro. Lo aveva ribadito Gasperini prima del tour de force, motivo per cui il poker incassato dall'Inter deve finire nel dimenticat­oio. Anzi, deve restare nella memoria dell'Atalanta soltanto per non commettere lo stesso errore. L'occasione è di quelle ghiotte, seppur contro un Bologna che continua a stupire e che ha tutta l'intenzione di colpire la Dea.

LOTTA. Al Gewiss Stadium andrà dunque in scena uno scontro diretto in piena regola, col sogno Champions sullo sfondo. I nerazzurri sanno come affrontare sfide simili, d'altronde l'esperienza maturata sotto la gestione Gasp ha permesso a De Roon e compagni di evolversi, di crescere calcistica­mente soprattutt­o nell'aspetto mentale. E a dare quel pizzico di romanticis­mo sarà la sfida tra i due tecnici, uno il figlioccio pallonaro dell'altro, come spesso accade negli ultimi periodi: Motta tra l'altro ha già teso un paio di trappole al proprio maestro, col 2-0 dello scorso anno maturato a Bergamo e la vittoria firmata da Ferguson nel match d'andata.

ROBOKOOP. Difficile dunque trovare una chiave tattica per fermare chi viaggia sulle ali dell'entusiasmo. Nel reparto offensivo le opzioni non mancano, ma i padroni di casa partiranno dalle certezze e da Teun Koopmeiner­s, miglior marcatore a quota 8 reti, 10 consideran­do la doppietta col Milan in Coppa Italia (più 4 assist). Numeri che hanno attirato l'attenzione della Juventus, ma come al solito la bottega è carissima: considerat­a la doppia cifra in fase realizzati­va raggiunta per il secondo anno consecutiv­o serviranno più di 60 milioni per convincere la proprietà a cedere l'olandese (senza tralasciar­e eventuali approcci estivi da parte della Premier League).

LE SCELTE. Se all'apertura del mercato manca ancora qualche mese, l'attenzione dei bergamasch­i è tutta sulle prossime due settimane in cui tra Europa League e campionato si giocherà ogni tre giorni. Le decisioni sull'undici titolari verranno di fatto ponderate sulla base dei prossimi impegni: Lookman scalpita, De Ketelaere vuole tornare a fare la differenza dopo un paio di battute a vuoto. In mediana i soliti noti, con De Roon ed Ederson supportati da Holm e Ruggeri. Il recupero di mercoledì è stato già etichettat­o come sconfitta indolore, ma oggi pomeriggio si fa sul serio: i tre punti possono dare una bella spallata alla classifica.

La squadra di Gasperini vuole cancellare il passo falso con l’Inter

 ?? ANSA ?? Teun Koopmeiner­s, 26 anni, olandese, 10 gol stagionali
ANSA Teun Koopmeiner­s, 26 anni, olandese, 10 gol stagionali

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy