Corriere dello Sport

Attesa per la Giornata Mondiale dei Bambini

- Di Marco Ercole ROMA

È stata presentata ieri allo Stadio Olimpico la prima "Giornata Mondiale dei Bambini" che si terrà a Roma il 25 e il 26 maggio. Un evento voluto da Papa Francesco e organizzat­o dal Dicastero per la Cultura e l'Educazione e dal coordinato­re del progetto, padre Enzo Fortunato. Ad oggi sono già 57.532 i bambini che hanno dato adesione, un numero che in proiezione porterà a superare quota 100.000 da qui a maggio. «Abbiamo scelto questa sede - ha detto padre Enzo Fortunato - per non dimenticar­e come lo sport può essere un modo per generare comunità, creare socialità e far nascere amicizie. Da questo luogo vorremmo far alzare la voce di migliaia di bambini provenient­i da ogni parte del mondo, per ricordare agli adulti impegnati a fare la guerra che lo sport allena i valori dell'essere donne e uomini di buona volontà. Perché se il mondo dello sport trasmette unità e coesione può diventare un alleato formidabil­e nel costruire la pace».

ORGANIZZAZ­IONE.

L'evento si propone di accogliere bambini di ogni etnia e credo religioso. Al momento sono già 60 i paesi che saranno rappresent­anti, tra cui Afghanista­n, Congo, Israele, Palestina, Russia, Siria, Somalia, Ucraina e Uganda. «I messaggi dei bambini - ha detto Stella Cervogni, responsabi­le delegazion­i estere della Gmb - sono di pace, di dialogo, di incontro. Ci saranno bambini musulmani, buddisti e tante delegazion­i che rappresent­ano il mondo come vogliamo che sia, un posto dove tutti si abbraccian­o e si uniscono». Ferrovie dello Stato ha reso disponibil­i 35.000 posti sui propri mezzi nei giorni dell'evento. «Possiamo annunciare - ha spiegato Aldo Cagnoli, coordinato­re e vice della GMB - che ci saranno l'attivista Licypriya Kangujam, Carlo Conti, Gianni Morandi, Mr Rain, Beret e quello che consideria­mo il "nonno d'Italia", Lino Banfi, che piace particolar­mente pure a Papa Francesco per la sua ironia».

Presenti ieri anche il Piccolo Coro dell'Antoniano, i rappresent­anti delle istituzion­i politiche, ma anche di Sport e Salute e della Figc, con il capo delegazion­e della Nazionale azzurra Gianlugi Buffon in prima linea: «Una volta si diceva che la bellezza salverà il mondo, adesso siamo arrivati a dire che lo faranno i bambini».

Adesioni da 60 Paesi Buffon in campo con il Piccolo Coro dell’Antoniano

 ?? ?? Gigi Buffon con il Piccolo Coro dell’Antoniano
Gigi Buffon con il Piccolo Coro dell’Antoniano

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy