Corriere dello Sport

Controrimo­nta di Maran Il Palermo in dieci cede

Rocamboles­co poker del Brescia al Rigamonti dopo il botta e risposta in avvio Corini sotto al 1’, pari di Brunori al 4’ Ma il rosso a Marconi cambia tutto

- Di Sebastiano Scemma

Un poker rocamboles­co che vale per Maran un passo avanti verso i playoff. Il Brescia centra l’obiettivo con un avvio di gara fulmineo e una controrimo­nta da squadra cinica e matura. Il Palermo, dopo una sbandata iniziale, ha la forza e la lucidità di rimettersi in carreggiat­a e ribaltare la situazione, poi paga una troppo lunga inferiorit­à numerica e non riesce a evitare il secondo stop consecutiv­o. Dopo nemmeno 30” i siciliani sono già costretti a rincorrere: al primo affondo Borrelli di tacco segna il gol del vantaggio. Passano poco più di due minuti e arriva subito l’occasione per il pari: Besaggio atterra Di Mariano in area e Brunori firma il pari dal dischetto. Il Palermo traccia la rimonta impostando la gara su ritmo, pochi tocchi e tanti passaggi. La strategia paga: dallo scambio stretto tra Henderson e Graves esce infatti l’assist per il gol del sorpasso di Di Francesco. Ecco però la svolta per il Brescia: Marconi arresta fallosamen­te la fuga di Borrelli, l’arbitro assegna il rigore ma il Var lo corregge. Non evita tuttavia il rosso diretto Marconi (il secondo in due partite giocate). La gara inevitabil­mente cambia volto e il Brescia concretizz­a il controsorp­asso già prima del riposo: Paghera con un missile da fuori area acciuffa il pareggio poi è decisivo Jallow che prima serve l’assist per la rete del sorpasso di Borrello e poco dopo si ripete servendo a Bisoli il pallone che propizia l’autorete di Di Francesco.

Corini nella ripresa cambia le coordinate puntando subito su Mancuso e Ranocchia per colpire il Brescia in contropied­e. Il Brescia però è maturo e molto concentrat­o, tira fuori la testa solo se necessario e concede poche occasioni di distenders­i ai siciliani. Il Palermo ci prova con orgoglio, soprattutt­o con Mancuso, ma senza fortuna. Il Brescia invece abbassa il ritmo e conserva il vantaggio fino alla fine.

 ?? ?? Andrea Papetti e Leonardo Mancuso osservati da Bertagnoli
Andrea Papetti e Leonardo Mancuso osservati da Bertagnoli

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy