Corriere dello Sport

Colpo Giugliano Crotone in crisi: non vince più

-

CROTONE (4-2-3-1): Dini 5; Rispoli 5 Battistini 4,5 Loiacono 5 (35' st Gigliotti 5) Giron 5,5 (29' st Crialese 5); Zanellato 4,5 Felippe 5 (17' st Kostadinov 5); Tribuzzi 4,5 D'Angelo 6 (1' st Vitale 5) D'Ursi 6 (29' st D'Errico 5); Gomez 5,5. A disp.: D'Alterio, Leo, Bruzzaniti, Cantisani, Comi. All.: Baldini 5. GIUGLIANO (4-3-3): Russo 6; Valdesi 6 Cargnelutt­i 6 Menna 6 (40' st Scognamigl­io sv) Yabre 6 (20' st Oyewale 6,5); Gladestony 6,5 Maselli 6 (40' st Giorgione sv) De Rosa 7,5; Ciuferri 6 Salvemini 6,5 (40' st De Sena sv) Oviszach 6 (1' st Balde 6,5). A disp.: Baldi, Ionut, Boccia, Di Dio, Barba, Berardocco. All.: Bertotto 7.

ARBITRO: Di Reda di Molfetta 6 Guardaline­e: Pilleri e Giudice Quarto uomo: Tropiano MARCATORI: 29' pt D'Angelo (C), 42' pt Felippe (C), 8' st Salvemini (G), 14' st e 34' st De Rosa (G) AMMONITI: Maselli (G), Yabre (G), Battistini (C), Vitale (C), Galdestony (G

NOTE: Spettatori paganti 596 per un incasso di 2.650 euro, abbonati 3.341 per un rateo 10.710,69 euro. Angoli: 5-4 per il Crotone. Recuperi pt 2', st 5'

di Massimilia­no Franco CROTONE

Cambiano gli antagonist­i, ma il copione è sempre lo stesso con un finale ormai già scritto. Il Crotone va avanti e poi viene sistematic­amente ribaltato, segno evidente di una fragilità a tutto tondo tecnica, ma soprattutt­o mentale, segno evidente che possono cambiare le guide tecniche ma i mali stanno da altre parti. Bravo il Giugliano a non disunirsi dopo una prima frazione di gioco che ha visto il Crotone portarsi sul dop

pio vantaggio con D’Angelo, il primo giocatore acquistato a gennaio ad andare in rete e Felippe che non esulta per non mancare di rispetto ai suoi ex tifosi. Al Giugliano, così come al Benevento, al Cerignola e al Foggia è bastato solo aumentare i giri del motore, alzare il baricentro, mettere un po' di pressione e il resto è venuto da se.

DOPPIO DE ROSA. Il Crotone si è disunito, ha smesso di giocare, è sparito dal campo, non possono essere solo coincidenz­e, e il Giugliano ha avuto vita facile. Palloni persi, poca cattiveria gol presi a difesa schierata a differenza dei campani ordinati e determinat­i che hanno fatto della convinzion­e il loro asso nella manica. Salvemini prima e poi una doppietta di De Rosa hanno fatto calare il sipario sullo Scida e su una squadra che mette a repentagli­o anche la qualificaz­ione ai playoff alla quale invece crede sempre più forte il Giugliano.

 ?? LPS ?? La festa per il gol di De Rosa
LPS La festa per il gol di De Rosa

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy