Her­tha Bir­ri­no, la squa­dra na­ta in­tor­no a una bir­ra

Il pre­si­den­te Mar­chet­ta: “E’ un cam­pio­na­to mol­to du­ro L’obiet­ti­vo pro­mo­zio­ne lo ab­bia­mo do­vu­to ri­man­da­re”

Corriere di Arezzo - - Da Prima Pagina -

Tre an­ni fa i ra­gaz­zi si so­no ri­tro­va­ti in­tor­no a un ta­vo­lo con lo spe­cia­le net­ta­re E tra un sor­so e l’al­tro han­no de­ci­so di co­min­cia­re l’av­ven­tu­ra cal­ci­sti­ca

AREZZO

C'è un li­bro che par­la di co­me il primo sor­so di bir­ra sia uno dei pic­co­li pia­ce­ri del­la vi­ta: i ra­gaz­zi dell'her­tha Bir­ri­no sa­ran­no d'ac­cor­do con l'au­to­re vi­sto che è pro­prio ri­tro­van­do­si co­me di con­sue­to per pren­de­re una bir­ra in­sie­me e par­la­re del più e del me­no che, tre an­ni fa, na­sce l'idea di fon­da­re la squa­dra, il cui no­me è ap­pun­to de­di­ca­to al "net­ta­re" che ne ha ispi­ra­to la na­sci­ta. Lo step suc­ces­si­vo, qua­si au­to­ma­ti­co, è l'ado­zio­ne de­gli stes­si co­lo­ri so­cia­li dell'her­tha di Ber­li­no, quel­lo ori­gi­na­le. "La sta­gio­ne scor­sa", spie­ga il pre­si­den­te Fran­ce­sco Mar­chet­ta, in­con­tra­to pres­so l'im­pian­to Snoo­py, "ave­va­mo pre­so pro­prio le di­vi­se uf­fi­cia­li dell'her­tha, poi que­st'an­no, gra­zie al so­ste­gno del no­stro spon­sor, il ri­sto­ran­te giap­po­ne­se Zen, che ci ha per­mes­so di pro­dur­re an­che al­tri gad­get co­me bor­se da cal­cio, fel­pe e zai­ni, le ab­bia­mo cam­bia­te man­te­nen­do sem­pre il bian­co e il blu". Co­me la mag­gior par­te del­le squa­dre Opes, la vo­lon­tà è uni­re in cam­po un grup­po di ami­ci già coe­so fuo­ri, an­che se Fran­ce­sco ci rac­con­ta che in so­li tre an­ni so­no cam­bia­te mol­te co­se: "Con al­cu­ni mem­bri del grup­po ini­zia­le c'è sta­ta qual­che di­ver­gen­za per cui la ro­sa è in gran par­te cam­bia­ta: ol­tre a me, dei fon­da­to­ri so­no ri­ma­sti so­lo il vi­ce­pre­si­den­te Ste­fa­no Pa­na­gia, il se­gre­ta­rio Tom­ma­so Sca­ra­bic­chi e Car­lo Vi­go­ri­to". Men­zio­ne spe­cia­le an­che per Da­nie­le San­ti­ni che, in­for­tu­na­to, ha de­ci­so di ri­ma­ne­re in squa­dra ve­sten­do i pan­ni dell'al­le­na­to­re per aiu­ta­re la squa­dra ge­sten­do i cam­bi: "A vol­te an­dia­mo an­che in die­ci a gio­ca­re, quin­di un aiu­to in que­sto sen­so è vi­ta­le", sot­to­li­nea Fran­ce­sco. La ri­vo­lu­zio­ne nell'or­ga­ni­co può spie­ga­re l'ini­zio dif­fi­ci­le di que­sta sta­gio­ne nel gi­ro­ne A di se­rie D do­po che quel­la scor­sa era ter­mi­na­ta con un pro­met­ten­te piaz­za­men­to tra le pri­me cin­que: "All'esor­dio al­cu­ni di noi non ave­va­no mai gio­ca­to in­sie­me e non ave­va­mo avu­to mo­do né di tro­var­ci per gio­ca­re du­ran­te l'esta­te né di fa­re la pre­pa­ra­zio­ne pre­cam­pio­na­to". Il primo suc­ces­so è giun­to so­lo al­la set­ti­ma gior­na­ta ma al­la lun­ga i bian­co­blu han­no in­gra­na­to rag­giun­gen­do una tran­quil­la po­si­zio­ne di me­tà clas­si­fi­ca, an­che se l'obiet­ti­vo ini­zia­le, cioè la pri­ma pro­mo­zio­ne nel­la loro sto­ria, è sfu­ma­to. Il pre­si­den­te pe­rò non si ab­bat­te e ri­lan­cia la sfi­da per la pros­si­ma sta­gio­ne, de­ci­so a con­ti­nua­re con rin­no­va­ta pas­sio­ne, an­che per­ché ha ap­prez­za­to il gi­ro­ne di que­st' an­no: "Un bel cam­pio­na­to, con tan­te squa­dre com­pe­ti­ti­ve: tut­te pos­so­no vin­ce­re e per­de­re con tut­te". Fel­lo­w­ship of the Hops e Fc L'iso­la so­no le più for­ti se­con­do Mar­chet­ta, che ci tie­ne co­mun­que a ri­mar­ca­re che in quel­lo che po­trem­mo de­fi­ni­re il "der­by del lup­po­lo" i suoi non han­no mai per­so, a te­sti­mo­nian­za che la squa­dra c'è e che il fu­tu­ro sa­rà si­cu­ra­men­te ro­seo!

Her­tha Bir­ri­no E’ la squa­dra che si è for­ma­ta in ono­re di un bic­chie­re di bir­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.