«Non so­lo ci­bo, qui il tu­ri­smo è len­to e cul­tu­ra­le»

L’in­ter­vi­sta

Corriere di Bologna - - CRONACA - Da. Cor. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Die­ci an­ni di Rya­nair han­no cam­bia­to la cit­tà. Il tu­ri­smo è cre­sciu­to, co­sì co­me l’of­fer­ta. Ma c’è an­co­ra mol­to da fa­re se­con­do l’as­ses­so­re al Tu­ri­smo e al­la Cul­tu­ra, Mat­teo Le­po­re.

As­ses­so­re, do­ve vuo­le (e può) an­da­re il tu­ri­smo a Bo­lo­gna?

«Ver­so la cul­tu­ra, per­ché i da­ti di­mo­stra­no che è quel­la la spe­ran­za per que­sta cit­tà; ver­so una mag­gio­re qua­li­tà, per­ché per ri­di­stri­bui­re i flus­si tu­ri­sti­ci ver­so il ter­ri­to­rio me­tro­po­li­ta­no bi­so­gna che la qua­li­tà an­che in Ap­pen­ni­no si al­zi; e poi Bo­lo­gna de­ve di­ven­ta­re la por­ta d’ac­ces­so del­la par­te Cen­tro-Nord del Pae­se».

In mol­ti in­tra­ve­do­no il ri­schio che Bo­lo­gna si tra­sfor­mi nel­la «cit­tà dei ta­glie­ri». Non è che si sta esa­ge­ran­do con la pro­mo­zio­ne di Bo­lo­gna co­me la «cit­tà del ci­bo»?

«I da­ti di­co­no che la cit­tà dei ta­glie­ri non esi­ste, op­pu­re chi lo di­ce è sta­to so­lo nel Qua­dri­la­te ro. Gli stra­nie­ri, sem­pre di più, ven­go­no per vi­si­ta­re i no­stri mu­sei e re­sta­no an­che una set­ti­ma­na per se­gui­re cor­si e fa­re formazione; i tu­ri­sti ita­lia­ni ven­go­no per fa­re trek­king sul no­stro Ap­pen­ni­no. Qui non si vie­ne so­lo per il ci­bo, ma per fa­re un’espe­rien­za del­la cit­tà, a dif­fe­ren­za di quel che av­vie­ne a Fi­ren­ze o Ve­ne­zia. L’ha scrit­to an­che il New York Ti­mes,

par­lan­do di noi e di Ma­te­ra, due cit­tà do­ve si può fa­re un tu­ri­smo len­to e cul­tu­ra­le».

C’è qual­co­sa da ri­sol­ve­re sul fron­te del­la ri­cet­ti­vi­tà. Airbnb sta «sot­traen­do» ca­se agli stu­den­ti. Il mi­ni­stro Cen­ti­na­io (ie­ri du­ran­te la vi­si­ta a Ei­ma, ndr) le ha te­so la ma­no sul­la ri­chie­sta di un re­go­la­men­to nazionale.

«Il con­flit­to tra Airbnb e i fuo­ri­se­de c’è in cen­tro. Il di­rit­to al­la ca­sa è un te­ma su cui la­vo­ra­re, men­tre sul­la re­go­la­men­ta­zio­ne di Airbnb vo­glia­mo es­se­re ca­po­fi­la di una pro­po­sta di leg­ge nazionale. Il mi­ni­stro Cen­ti­na­io si è det­to di­spo­ni­bi­le, gli ho su­bi­to man­da­to una let­te­ra con una ri­chie­sta d’in­con­tro. Bo­lo­gna non ha i nu­me­ri di Ve­ne­zia e Fi­ren­ze, può an­co­ra in­ter­ve­ni­re su que­sto».

Ie­ri ave­te dif­fu­so i da­ti sul­le pre­sen­ze nei mu­sei cit­ta­di­ni. Un com­men­to?

«Gli stra­nie­ri so­no ve­nu­ti per le no­stre col­le­zio­ni, non per le mo­stre com­mer­cia­li. Il pa­tri­mo­nio va rac­con­ta­to be­ne, c’è an­co­ra mol­to da fa­re, ma la di­re­zio­ne è quel­la giu­sta».

As­ses­so­re

Mat­teo Le­po­re, tu­ri­smo e cul­tu­ra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.