Corriere di Siena

Il Pd ormai sem­bra Ma­ster­chef

Do­po la ce­na dei pi­ci è Va­len­ti­ni a por­ta­re i suoi al ri­sto­ran­te. In­tan­to spun­ta l’idea del “bal­lot­tag­gio” con Bru­ni

- Ales­san­dro Lo­ren­zi­ni

SIE­NA

Quel­la per la scel­ta del can­di­da­to sin­da­co, nel Pd sem­bra ormai una sfi­da alla Ma­ster­chef. Ave­va ini­zia­to Va­len­ti­ni, por­tan­do i suoi al ri­sto­ran­te in via Ca­mol­lia. Han­no con­ti­nua­to i di­ri­gen­ti lu­ne­dì se­ra, pro­van­do a strin­ge­re il pat­to dei pi­ci. Ora è di nuo­vo Bru­no a in­vi­ta­re suoi so­ste­ni­to­ri a ta­vo­la (lu­ne­dì a La Tu­be­ro­sa, ma si pa­ga alla ro­ma­na), pron­to ad an­nun­cia­re la sua can­di­da­tu­ra in­di­pen­den­te­men­te dal­le scel­te che farà il par­ti­to. An­che se ie­ri se­ra si è ria­per­to uno spi­ra­glio. L’idea sa­reb­be quel­la di “pri­ma­rie chiu­se”: so­lo i tes­se­ra­ti dem chia­ma­ti a sce­glie­re tra il sin­da­co uscen­te e Ful­vio Bru­ni. E’ il me­to­do che met­te­rà tut­ti d’ac­cor­do?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy