Corriere di Siena

“Il mi­san­tro­po” di Mo­liè­re al Po­li­zia­no At­to fi­na­le per la sta­gio­ne dei re­cord

In sce­na “Il mu­li­no di Am­le­to”

-

▸ MON­TE­PUL­CIA­NO

Il fa­sci­no senza tem­po de "Il mi­san­tro­po" di Mo­liè­re arriva a Mon­te­pul­cia­no nell'in­ter­pre­ta­zio­ne in­no­va­ti­va del­la com­pa­gnia Il mu­li­no di Am­le­to. Sabato 17 mar­zo, al­le ore 21.15, va in sce­na al tea­tro Po­li­zia­no l'at­to fi­na­le del­la sta­gio­ne tea­tra­le che ha re­gi­stra­to i re­cord sto­ri­ci di ab­bo­na­ti e di in­cas­si per i sin­go­li spet­ta­co­li. L'even­to con­clu­si­vo è quin­di de­di­ca­to a un ca­po­la­vo­ro clas­si­co che vie­ne rap­pre­sen­ta­to nel­la let­tu­ra con­tem­po­ra­nea del re­gi­sta Marco Lo­ren­zi. So­lo con­tro tut­ti, l'Al­ce­ste di Mo­liè­re com­bat­te da cin­que se­co­li la sua bat­ta­glia con­tro il pet­te­go­lez­zo e la de­la­zio­ne in una sfi­da con al­tri uo­mi­ni e al­tre donne che si ri­ve­la­no fal­si e ipo­cri­ti. "Il mi­san­tro­po" è una com­me­dia sem­pre più at­tua­le: met­ter­la in sce­na oggi si­gni­fi­ca con­fron­tar­si con quei vi­zi e quel­le de­for­ma­zio­ni dell'azio­ne e del pen­sie­ro uma­no che so­no pre­sen­ti in ogni epo­ca: "In que­sto al­le­sti­men­to, il pal­co­sce­ni­co e i ca­me­ri­ni di­ven­ta­no i luo­ghi del­la fa­vo­la e gli spa­zi da cui par­te il rac­con­to di que­sta com­me­dia sul­la tra­ge­dia di vi­ve­re in­sie­me", sot­to­li­nea il re­gi­sta che pre­di­li­ge una sce­no­gra­fia es­sen­zia­le e mi­ni­ma­li­sta. Per me­glio evi­den­zia­re la mo­der­ni­tà di un mes­sag­gio ci­vi­le ed eti­co che ve­de Al­ce­ste ed Oron­te con­ten­der­si l'ama­ta Ce­li­me­ne, sul­lo sfon­do di una co­mu­ni­tà fon­da­ta su equi­li­bri fra­gi­li, lo spet­ta­co­lo vuo­le por­ta­re ideal­men­te sul­la ri­bal­ta quel pub­bli­co che si ri­co­no­sce ne­ces­sa­ria­men­te nei ca­pric­ci de­gli aman­ti ir­re­quie­ti, co­me nel­la mis­sio­ne di un pro­ta­go­ni­sta im­pe­gna­to ad af­fer­ma­re la coe­ren­za tra ciò che si pen­sa e ciò che si espri­me. Ne sca­tu­ri­sce un di­ver­ten­te hap­pe­ning di pa­ro­le, co­lo­ri e musica, un ri­to lai­co do­ve l'ope­ra di Mo­liè­re uni­sce gli at­to­ri e gli spet­ta­to­ri, pron­ti a in­te­ra­gi­re, nel ri­spet­to di un te­sto di­ver­ten­te e pun­gen­te, sem­pre im­pie­to­so nel ma­ni­fe­sta­re ve­ri­tà tan­to sco­mo­de quan­to in­di­scu­ti­bi­li. Co­rag­gio­so e mo­der­no, "Il mi­san­tro­po" tar­ga­to Te­da­cà - Il Mu­li­no di Am­le­to è un espe­ri­men­to gio­va­ne, rin­vi­go­ri­to da un ca­st af­fia­ta­to, a par­ti­re dal so­li­ta­rio e bur­be­ro Al­ce­ste di Federico Man­fre­di. ◀

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy