Corriere di Siena

BA­SKET A2 Mens Sa­na, i numeri ven­go­no in sup­por­to

Tre­vi­glio fuo­ri ca­sa ha vin­to soltanto 2 vol­te ma avrà il mo­ra­le al­to

-

▸ SIE­NA

La Mens Sa­na pro­se­gue nel­le dop­pie se­du­te di al­le­na­men­to per ca­ri­ca­re al mas­si­mo le pi­le in vi­sta del­lo scon­tro di­ret­to quasi “da den­tro o fuo­ri” di do­me­ni­ca con Tre­vi­glio. So­lo do­ma­ni lo staff tec­ni­co ha con­ces­so una mez­za giornata di pau­sa, men­tre oggi i gio­ca­to­ri fa­ti­che­ran­no (e ma­ga­ri ri­flet­te­ran­no su quel­lo che, per l’en­ne­si­ma vol­ta, è suc­ces­so nei mi­nu­ti fi­na­li a La­ti­na) sia la mat­ti­na che il po­me­rig­gio.

Soun­dreef e Re­mer so­no ap­pa­ia­te a 20 pun­ti in clas­si­fi­ca in­sie­me alla Leo­nis Ro­ma: una quo­ta da play out, ma è in­ne­ga­bi­le che il mo­ra­le con cui ar­ri­va­no al mat­ch di via­le Scla­vo è ben di­ver­so. I ber­ga­ma­schi de­vo­no an­co­ra re­cu­pe­ra­re il con­fron­to con Napoli (sul­la car­ta, due pun­ti si­cu­ri. Poi Sie­na in­se­gna che il cam­po può an­che di­re tutt’al­tro...) e han­no vin­to 6 del­le ul­ti­me 9 par­ti­te disputate, an­che se i sor­ri­si so­no ar­ri­va­ti tut­ti in ca­sa. I se­ne­si, in­ve­ce, non rie­sco­no a met­te­re in fi­la più di due ri­sul­ta­ti uti­li con­se­cu­ti­vi, han­no spre­ca­to oc­ca­sio­ni d’oro (a Napoli, a Ro­ma spon­da Eu­ro­ba­sket e ap­pun­to a La­ti­na) che po­treb­be­ro ave­re un pe­so nel­la cor­sa sal­vez­za. Ri­sta­gna un po’ di ner­vo­si­smo tra le fi­la, una ten­sio­ne la­ten­te da estir­pa­re in fret­ta, in mo­do che non pe­si sull’esi­to del fac­cia a fac­cia di do­me­ni­ca. La storia di Mens Sa­na e Tre­vi­glio è dav­ve­ro re­cen­te, i pri­mi in­cro­ci so­no co­min­cia­ti l’an­no scor­so e, per ades­so, ognu­na si è im­po­sta a ca­sa sua. Una ten­den­za che sa­reb­be im­por­tan­te man­te­ne­re, pri­ma an­co­ra di pen­sa­re alla dif­fe­ren­za ca­ne­stri che sor­ri­de agli oro­bi­ci (+8). Tra le mu­ra ami­che, fi­no a ora, Sie­na ha col­to 14 dei 22 pun­ti di­spo­ni­bi­li e si tro­va al de­ci­mo po­sto di que­sta par­ti­co­la­re gra­dua­to­ria. Tom­my Ma­ri­no e com­pa­gni, in­ve­ce, fuo­ri dal­le mu­ra ami­che han­no strap­pa­to 4 pun­ti su 22, un da­to che vale il ter­zul­ti­mo po­sto par­zia­le (i bian­co­ver­di, da que­sto pun­to di vi­sta, han­no sa­pu­to fa­re po­co me­glio: 6 su 26). An­che i numeri, dun­que, di­co­no che con un po’ di sfor­zo il suc­ces­so è alla por­ta­ta di San­dri e col­le­ghi. Se pe­rò la con­cen­tra­zio­ne ne­ces­sa­ria dai pri­mi mi­nu­ti ver­rà me­no, sa­ran­no do­lo­ri. ◀

 ??  ?? San­dri E’ uno che ci met­te sem­pre il cuo­re. Do­me­ni­ca do­vrà far­lo in ma­nie­ra par­ti­co­la­re
San­dri E’ uno che ci met­te sem­pre il cuo­re. Do­me­ni­ca do­vrà far­lo in ma­nie­ra par­ti­co­la­re

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy