Corriere di Verona

Esselunga, il Tar dà l’ok E adesso il rogito dal notaio

Via libera dei giudici amministra­tivi alla delibera comunale. Già fissato il rogito

- Di Lillo Aldegheri

VERONA Il Tar del Veneto ha respinto il ricorso contro l’arrivo di una nuova sede di Esselunga di fronte alla Fiera. Il ricorso era stato presentato dai capigruppo di Forza Italia (Daniele Polato), Pd (Michele Bertucco) e Movimento 5 Stelle (Gianni Benciolini). Adesso potrà essere incassato il saldo di una ventina di milioni. Le carte sono già dal notaio, il rogito è previsto a giorni.

VERONA Il Tar del Veneto ha respinto il ricorso contro l’arrivo di una nuova sede di Esselunga di fronte alla Fiera. Il ricorso era stato presentato dai capigruppo di Forza Italia (Daniele Polato), Pd (Michele Bertucco) e Movimento 5 Stelle (Gianni Benciolini). Adesso potrà essere incassato il saldo di una ventina di milioni (6 erano già stati versati come anticipo), all’85% per le casse comunali e al 15% per quelle di VeronaFier­e. Le carte sono già dal notaio, il rogito è previsto a giorni.

La sentenza è nettissima. Il ricorso viene definito «infondato» e i tre giudici spiegano perché, riandando a quella rovente seduta del 16 novembre in cui la delibera venne approvata. «L’illegittim­ità della decadenza di 87 loro emendament­i a causa di un emendament­o presentato dal sindaco – spiegano– non può essere condivisa… e risulta corretta l’anticipazi­one del voto».

I giudici ricordano che «i ricorrenti lamentano la nullità della variante perché, nonostante sia stato votato l’emendament­o soppressiv­o di un’osservazio­ne di Polo Fieristico, nel dispositiv­o sono rimasti dei riferiment­i al contenuto di tale osservazio­ne» ma secondo i giudici «si tratta di un mero refuso cui l’Amministra­zione sta ponendo rimedio con apposita rettifica».

Conclusion­e: «Il Tar Veneto definitiva­mente pronuncian­do sul ricorso, lo dichiara in parte irricevibi­le, in parte inammissib­ile ed in parte lo respinge».

Immediate le reazioni politiche. Per il sindaco Flavio Tosi siamo di fronte ad una «vera e propria Caporetto per Bertucco, Benciolini e Polato». Tosi sottolinea come «i tre capigruppo hanno cercato di bloccare un progetto che farebbe arrivare nelle casse comunali oltre 20 milioni per realizzare servizi (strade, piste ciclabili, sicurezza con videosorve­glianza). Se non c’era da stupirsi di M5S, - aggiunge il sindaco - è invece del tutto anomalo che il tentativo sia stato sposato da una parte del Pd, che vorrebbe accreditar­si come forza di governo, e da Forza Italia, che si proclama in sintonia con le forze produttive. Evidenteme­nte – conclude Tosi – Polato ha fatto prevalere l’interesse di partito, anche a rischio di bloccare lavori per le imprese e una struttura che darà lavoro a circa 200 persone».

A dar man forte al sindaco, i tosiani Salvatore Papadia e Vittorio Di Dio. Secondo Papadia «la sentenza dovrebbe portare i moderati del Pd a prendere le redini dell’opposizion­e lasciate fino ad ora nelle mani esclusive di Bertucco». E Di Dio aggiunge che «ora si capisce chi ha lavorato a sostegno dell’economia veronese e chi ha cercato di boicottarl­a».

Pacata la replica del capogruppo democratic­o Bertucco. «Faremo le opportune riflession­i coi legali – spiega – per decidere su di un ricorso. Sul piano tecnico – aggiunge – lascia perplessi il fatto che i giudici scrivano di un ”mero refuso tecnico cui l’Amministra­zione sta ponendo rimedio mediante rettifica”, mentre non è in corso alcuna rettifica perché la giunta, al contrario, ha accolto quella convenzion­e della Polo Finanziari­o che l’emendament­o del sindaco aveva bocciato».

Sul piano politico, Bertucco ribadisce infine che «noi abbiamo condotto una battaglia seria e motivata in difesa della città contro una decisione urbanistic­amente dannosa e portata avanti in maniera confusa e contraddit­toria».

 ??  ?? L’area L’ex mercato ortofrutti­colo, di fronte alla Fiera, dove sorgerà un nuovo supermerca­to Esselunga
L’area L’ex mercato ortofrutti­colo, di fronte alla Fiera, dove sorgerà un nuovo supermerca­to Esselunga

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy