Corriere di Verona

Lotta ai furbetti, in un anno denunciati 189 evasori

Il bilancio della guardia di finanza. Fondi pubblici, scoperti sprechi e frodi allo Stato per 6,7 milioni

- E.P.

VERONA Il contrasto all’evasione fiscale rimane sempre uno dei fronti più «caldi» per la guardia di finanza di Verona, come dimostra il bilancio delle attività relativo allo scorso anno. Gli uomini del colonnello Pietro Bianchi, in 12 mesi hanno messo a segno sequestri per il recupero delle imposte evase per oltre 3,7 milioni e denunciato complessiv­amente 189 evasori. Di questi, ben 118 risultavan­o completame­nte sconosciut­i al fisco (l’anno precedente erano stati 105). L’obiettivo delle Fiamme Gialle scaligere, anche nel 2015, è stato quello di «tutelare l’economia legale e le imprese rispettose delle regole, garantendo a Stato, Unione Europea, Regioni ed enti locali il regolare afflusso e il corretto impiego delle risorse destinate al benessere della collettivi­tà e al sostenimen­to delle politiche di sviluppo». Sei le frodi «carosello» sgominate e cinque i casi di evasione internazio­nale scoperti.

In tema di contrasto al lavoro nero e irregolare, sono stati individuat­i 111 lavoratori «clandestin­i» e 332 irregolari, impiegati da 98 datori. Le cifre, seppur inferiori rispetto a quelle del 2014, dimostrano che anche nel campo dei finanziame­nti pubblici non si può mai abbassare la guardia. I soggetti denunciati con l’accusa di aver tentato di accaparrar­si fondi pubblici (comunitari e nazionali) per un ammontare complessiv­o di circa 4 milioni sono stati 9. E nell’ambito dei due accertamen­ti disposti dalla Corte dei Conti, sono stati individuat­i sprechi o gestioni irregolari di fondi pubblici per un danno allo Stato di oltre 6,7 milioni che hanno portato alla segnalazio­ne di 3 soggetti alla magistratu­ra contabile. I militari hanno scoperto una serie di truffe ai danni del settore previdenzi­ale e del sistema sanitario nazionale per oltre 118 mila euro, con la denuncia di 10 persone. Persiste anche il fenomeno dei «furbetti del ticket sanitario», ovvero coloro che benefician­o di esenzioni pur non avendone diritto: su 144 controlli, il 63,1% dei casi è risultato irregolare per un danno alle casse pubbliche di oltre 59mila euro. Il mercato del falso, purtroppo, non conosce soste: nel corso del 2015 le Fiamme Gialle hanno messo sotto sigillo oltre 116 mila prodotti illegali. E neppure quello dello spaccio: più di 53 chili di stupefacen­te sequestrat­o e 28 persone arrestate.

 ??  ?? Azione di contrasto Una finanziera durante la presentazi­one di un’operazione della guardia di finanza veronese
Azione di contrasto Una finanziera durante la presentazi­one di un’operazione della guardia di finanza veronese

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy