Corriere di Verona

Sboarina: la sua esperienza utile alla città Mulas: gli lascio un ufficio aperto alla gente

-

(an. pe.) Come una manna. È visto così l’approdo in riva all’Adige del prefetto Cafagna. « La sua nomina - ha dichiarato il sindaco Federico Sboarina - risponde alle esigenze espresse di una personalit­à forte nella lotta alla mafia. Inoltre, la sua esperienza profession­ale in Campania, nella gestione della Terra dei fuochi, e a Milano per l’Expo dimostrano capacità operativa nelle emergenze e nei grandi eventi, quelli che caratteriz­zano la nostra città. Gli dò un caloroso benvenuto in città e, fin da ora, gli garantisco la mia più totale disponibil­ità», con l’assessore alla sicurezza Daniele Polato che oltre ad augurare buon lavoro al nuovo arrivato ha ringraziat­o il vicario Angelo Sidoti. Un augurio a Cafagna arriva anche dal suo predecesso­re, Salvatore Mulas: «Noi facciamo tanto, ma quel tanto va poi trasformat­o in positivo, altrimenti restano parole. Per cui al mio successore dico che qui serve essere operativi La prefettura di Verona è un ufficio che funziona, che è diventato una proiezione esterna dello Stato importante. Con la gente che bussa alla porta. Ecco, siamo tornati a lavorare per la gente e con la gente e al mio successore auguro di continuare su questa strada». Un benvenuto per la nomina a Verona Cafagna lo ha incassato anche dal ministro della Famiglia Lorenzo Fontana, «pronto a collaborar­e» mentre il sottosegre­tario Mattia Fantinati si è detto certo che «Cafagna sia la persona giusta» per la prefettura veronese.

 ??  ?? Soddisfatt­o Il sindaco Federico Sboarina
Soddisfatt­o Il sindaco Federico Sboarina

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy