Corriere di Verona

«L’Arsenale riparte Entro dicembre la gara per i tetti»

- E.P. © RIPRODUZIO­NE RISERVATA

In alcuni punti, i «buchi» sono ben evidenti. Porzioni di tetto collassate su se stesse, dopo anni e anni di degrado e mancati interventi. L’Arsenale oggi, si presenta ancora così. Ma l’amministra­zione comunale riesce già a immaginare ponteggi e operai al lavoro nell’ambito dell’ambizioso piano di ristruttur­azione da 62 milioni approvato dalla giunta. E nel corso del sopralluog­o di ieri mattina, il sindaco Federico Sboarina, accompagna­to dagli assessori Ilaria Segala e Luca Zanotto, ha voluto fare il punto della situazione: «Le chiacchier­e stanno a zero, dopo l’avvio dei cantieri per il restauro di Arena e Porta Nuova, siamo pronti a intervenir­e anche in questo compendio di strategica importanza per la città».

È stata Segala, insieme all’ingegnere Sergio Menon (responsabi­le unico del progetto) a scandire le tempistich­e: «Entro dicembre vogliamo definire la gara per l’aggiudicaz­ione del progetto esecutivo dei lavori per la ristruttur­azione delle coperture». Un intervento dell’importo di 9 milioni da aggiudicar­e tramite gara europea; primo lotto del progetto complessiv­o di Palazzo Barbieri. Gli esperti del gruppo Politecnic­a e del gruppo Favero si sono aggiudicat­i la gara relativa alle «indagini preliminar­i» con un ribasso del 47%. «E questo ha consentito di estendere tutta l’analisi all’intero compendio e non solo agli stabili indicati inizialmen­te delle Corti centrale, est ed ovest» ha precisato Segala. Di fatto ingegneri e architetti avranno a disposizio­ne 72 giorni per l’analisi dello stato di conservazi­one delle varie palazzine, la verifica e la valutazion­e della vulnerabil­ità sismica e la progettazi­one definitiva ed esecutiva del restauro e del migliorame­nto sismico. L’Ati ha inoltre garantito la diagnosi energetica ed acustica degli edifici, oltre alla collaboraz­ione con il Rup per la stesura dei criteri di aggiudicaz­ione per la gara relativa ai lavori esecutivi (questa seconda fase che comprende la stesura del progetto esecutivo durerà altri 72 giorni). «A dicembre i cittadini potranno iniziare a vedere le varie palazzine “impacchett­ate” dai ponteggi - ha ragionato Sboarina -. Si tratta di un grande regalo che vogliamo fare a tutti i veronesi». E nell’ottica della condivisio­ne con i cittadini, l’assessore Segala e la presidente della commission­e consiliare Arsenale, Paola Bressan, hanno annunciato l’idea di creare una sorta di «infobox» di cantiere: «Vorremmo fare in modo di far conoscere in tempo reale lo stato di avanzament­o dei lavori».

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy