Corriere Fiorentino

La prima di Monto, il quinto di Mutu

-

Mutu eMontolivo. Eccole qua le uniche note liete (insieme anche al recupero completo di Vargas) della Fiorentina di ieri.

Il rumeno, tornato ufficialme­nte Fenomeno, viaggia ad un ritmo da capocannon­iere: 5 gol nelle ultime 4 gare (compresa la doppietta coppa Italia, quattro totali in campionato finora) e 9 reti in stagione ( compresa la Champions) per una media di un gol ogni 140 minuti (il migliore dei viola). Con la rete di testa di ieri ha poi raggiunto quota 50 in serie A con la maglia viola (il settimo di sempre): «È una bella cifra, spero di farne altri. Sto bene, non ho più male al ginocchio e si vede. Spero di continuare così e che non accada più nulla. La fascia di capitano? Non ero tra i candidati, forse non sono capace di farlo. Però oggi non posso essere contento. La sconfitta brucia, abbiamo regalato due gol. La Fiorentina ha sbagliato l’approccio alla partita e non siamo riusciti ad approfitta­re dei risulati delle altre. Se vogliamo arrivare in Champions serve un approccio identico in tutte le partite. Resto comunque sicuro che alla fine il quarto posto sarà nostro».

Poi c’è Montolivo, che per la prima volta dopo l’addio di Dainelli, ha indossato la fascia di capitano. Un bel regalo di compleanno (oggi compie 25 anni, ndr) e una partita in linea con le ultime grandi prestazion­i. Perché il Magnifico, a differenza della Fiorentina, la continuità ha imparato a regalarla: «Sono stato contento di rappresent­are questa squadra e felice del voto dei miei compagni. Oggi però non è stata una gran giornata, dobbiamo lavorare sulle disattenzi­oni, ma c’era anche un rigore sacrosanto sull’1-0. Il nuovo acquisto a centrocamp­o sarà Bolatti? Non lo conosco e non posso giudicare. Comunque oggi Santana ha fatto buona partita a dismostraz­ione che le alternativ­e le abbiamo anche in casa».

 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy