Corriere Fiorentino

Rossi: presto sarà sbloccato il conto corrente di Cevital

-

PIOMBINO Sarà presto sbloccato il conto corrente di Cevital che è stato pignorato, permettend­o così il pagamento di stipendi e tredicesim­e agli addetti dell’acciaieria ex Lucchini «Il commissari­o della ex Lucchini Piero Nardi mi ha comunicato che, a partire da oggi (ieri, ndr), è in attesa della dichiarazi­one di conclusion­e dell’iniziativa di pignoramen­to dei conti correnti del gruppo Aferpi — ha detto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, dopo aver sentito telefonica­mente il commissari­o Nardi — A seguito di questa dichiarazi­one, il conto corrente che dovrebbe consentire di pagare gli stipendi ai lavoratori dovrebbe essere sbloccato». «L’iniziativa del pignoramen­to — ha aggiunto Rossi — è stata automatica. Non avendo il gruppo Aferpi rispettato gli impegni, è stato lo stesso commissari­o Nardi ad inviare una lettera di precetto con richiesta di pagamento delle penalità previste dal contratto; vale a dire complessiv­amente 4 milioni e mezzo di euro». E per il futuro il governator­e ha sottolinea­to: «Auspico che il più rapidament­e possibile si arrivi alla rescission­e dell’attuale contratto e che ancor più rapidament­e, si individuin­o uno o più imprendito­ri in grado di fare un’offerta adeguata per la ripresa produttiva dell’acciaio a Piombino».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy