Corriere Fiorentino

L’eterno ritorno del rock Il Settembre accende Prato CARNET

Da domani piazza Duomo si trasforma in un palcosceni­co

- Giorgio Bernardini

Una serie di attesi (e insospetta­bili) ritorni, un palco che prova a diventare grande. Dopo quattro anni di vita «Settembre Prato è Spettacolo» si focalizza sulla ricerca della qualità: le esibizioni del festival — presentato ieri mattina in Comune — sono tutte incentrate sulle caratteris­tiche musicali peculiari degli artisti che calcherann­o piazza Duomo dal 30 agosto al 4 settembre.

Si comincia domani sera con Caparezza, che aveva già battezzato il festival nei primi anni di vita. L’esplosione di suoni prosegue venerdì 31 agosto con l’unica data in Italia dell’ultima delle grandi band glam rock in attività: i The Darkness. Il loro fan club, per l’occasione, ha preparato un flash mob che coinvolger­à tutta la platea. Il primo settembre sarà la volta di una delle date più attese dell’estate: il palco proporrà — in una formula che strizza l’occhio ai grandi eventi europei, a partire dalle 19.30 — un evento speciale. Si alterneran­no sullo stesso palco gli Einstürzen­de Neubauten, i dEUS ed i Blonde Redhead. Idoli della musica degli anni Novanta e di un movimento che ha partorito gran parte delle sonorità che ancora oggi dominano la musica. Gli organizzat­ori di Fonderia Cultart, che hanno programmat­o il festival con il Comune di Prato e con il contributo di Regione Toscana, hanno rivelato che sono stati acquistati biglietti da ogni parte del globo: persino dalla California. Molti non sanno che sia Einstürzen­de Neubauten che i Blonde Redhead avevano lasciato il segno in città già trent’anni fa, al centro Pecci, quando lo spazio del museo era il faro delle avanguardi­e mondiali.

Il 2 settembre il programma raddoppia. Alle 18 nell’ex Cinema dentro al mattino» e prosegue alzando il ritmo, nelle vicende quotidiane dei marinai tra «camicie di seta asciugate sul molo» dove «chi parte sul serio parte sempre da solo». Il finale sa di poesia antica: «Lasciare la terra e cercare sempre più lontano» «con il cuore nella stiva in mezzo al mar Mediterran­eo». Excelsior di via Garibaldi, Roberto Angelini e Rodrigo D’Erasmo saranno protagonis­ti di «Way to blue», un omaggio in musica, parole e immagini a Nick Drake. Questa sarà l’ultima occasione per godersi la sala nel suo aspetto originario, dato che dal prossimo mese partiranno i lavori per la sua ristruttur­azione. Alle 21.30 lo spettacolo prosegue sul palco centrale con gli Zen Circus aperti dal set di A Toy Orchestra. Infine, Cristiano De André, che si esibirà il 3 settembre in un Best of dedicato alle più belle canzoni di Faber . Il palco dei grandi concerti ospiterà anche il tradiziona­le Concerto di Settembre della Camerata Strumental­e Città di Prato, l’Orchestra della città, a ingresso libero. A margine dei concerti numerosi eventi collateral­i, fra i quali la Piazza dei Piccoli — in piazza Santa Maria delle Carceri — che offrirà intratteni­mento per bimbi creativi e per i loro genitori. FIORINO

Firenze, Fiorino sull’Arno, lungarno Pecori Giraldi

Oggi ore 21.30 concerto del quartetto Ottanelli-Rizzo-Benedetti-Brilli col suo Tribute to Mingus. Giulio Ottanelli; sax; Sergio Rizzo: chitarra; Marco Benedetti: contrabbas­so; Simone Brilli: batteria. Col suo Tributo al «Barone» Charles Mingus, il quartetto esplora le composizio­ni più e meno note del leggendari­o contrabbas­sista, con la sfida di reinterpre­tarle in una formazione atipica e di filtrarle attraverso la propria musicalità ed il proprio sentire. DAL LIBRO LITURGICO AL CANTO SACRO

Biblioteca Marucellia­na, via Cavour 43, Firenze

Oggi (ore 9,30-13,30 e 14,30-18,30) la prima sessione del primo modulo del Seminario sui libri liturgico-musicali dal titolo «Dal libro liturgico al canto sacro». La sessione presso la Biblioteca Marucellia­na ospiterà il Prof. Marco Gozzi, ordinario di Musicologi­a e Storia della Musica presso l’Università di Trento, che parlerà dei libri a stampa e degli elementi di continuità e rottura rispetto alla tradizione manoscritt­a; e il Prof. Giacomo Baroffio, già professore ordinario, celeberrim­o esperto di liturgia e musica sacra, che parlerà delle tipologie di notazioni musicali.

ARCHEOLOGI­A AGLI UFFIZI

Firenze, Auditorium Vasari degli Uffizi

Oggi alle 19.30 il ciclo di conferenze «Archeologi­a agli Uffizi» ospita Alessandro Muscillo (Università di Venezia) su Il ricetto delle iscrizioni e la collezione epigrafica granducale

CHIARA WHITE

Firenze, Flower, piazzale Michelange­lo

Oggi sul palco del Flower, per il ciclo «Ed io tra voi», arriva la cantautric­e fiorentina Chiara White, con il disco d’esordio «Biancoinas­coltato» (ore 21, ingresso libero). Geologa di giorno come Chiara Cavallina e artista di notte come Chiara White, (dal cognome della madre, di origine inglese), la giovane cantautric­e presenta un disco scritto in viaggio, grazie a un’intuizione respirata nell’aria di Praga. Ed il viaggio è appunto uno dei temi centrali dell’album.

OMAGGIO A ELIA VOLPI PITTORE Firenze, Palazzo Davanzati, via Porta Rossa 13

È stata prorogata fino al 30 ottobre la mostra «Omaggio a Elia Volpi pittore»: disegni e dipinti inediti del «padre» del Museo della Casa Fiorentina Antica. Allestita nella loggia d’ingresso del palazzo, e la cui chiusura era prevista per l’inizio di agosto, l’esposizion­e è ideata e curata da Brunella Teodori in collaboraz­ione con Daniele Rapino con il coordiname­nto di Paola D’Agostino, direttore dei Musei del Bargello.

MUSICA PER GLI OCCHI

Siena, Santa Maria della Scala

Prosegue fino al 4 novembre la mostra «Musica per gli occhi»: interferen­ze tra video arte, musica pop, videoclip a cura di Luca Quattrocch­i che indaga la «rivoluzion­e» culturale degli ultimi anni al Museo senese attraverso l’indagine dei linguaggi contempora­nei e della loro ibridazion­e. In mostra opere e video di Francesco Vezzoli, Martin Creed, Aes, Robert Boyd, Jesper Just, Michelange­lo Antonioni, Luc Besson, Derek Jarman, David Lynch, Roman Polanski, Wim Wenders, Damien Hirst, Vanessa Beecroft, Keith Haring, Bansky, Andy Warhol.

CHIGIANA FACTOR

Palazzo Chigi Saracini, Salone dei Concerti Via di Città, 89, Siena

Stasera alle 21,15 musiche di Beethoven, Cajkovskij, Šostakovi, Prokof’ev, Enescu, Dvorák e Fauré

Un evento speciale Sabato a partire dalle 19.30 si alterneran­no gli Einstürzen­de Neubauten, i dEUS ed i Blonde Redhead

 ??  ?? Tra le esibizioni più attese c’è quella dei The Darkness, che calcherann­o in palco di Piazza Duomo per la loro unica data italiana
Tra le esibizioni più attese c’è quella dei The Darkness, che calcherann­o in palco di Piazza Duomo per la loro unica data italiana
 ??  ??
 ??  ??

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy