Corriere Fiorentino

Casa del Popolo e parrocchia vandalizza­ti «È un atto intimidato­rio»

- L.S.

Furti e danni ieri alla chiesa e alla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia. Alla parrocchia una porta vetrata è stata sfondata: «Ma non hanno rubato niente», spiega Giacomo Brutini che si occupa della chiesa. «Era già successo un paio di settimane fa, siamo molto amareggiat­i per questi episodi. Purtroppo don Angelo è morto e quindi la canonica non è più abitata». Ma i vandali hanno danneggiat­o anche alla Casa del Popolo: «Alcune persone hanno fatto irruzione devastando porte, interni e attrezzatu­re del circolo», si legge in un post pubblicato sulla pagina Arci Firenze. L’associazio­ne ha diffuso le immagini dei vetri spaccati e dei locali a soqquadro: «Oltre alle porte, agli armadi, agli spogliatoi, all’attrezzatu­ra audio e video, al modem wi-fi, sono stati danneggiat­i anche gli indumenti raccolti dal gruppo di Aiuto Popolare, che fin dall’inizio della pandemia fornisce sostegno alle famiglie in difficoltà». I furti alla casa del popolo sarebbero esigui: «Ciò fa pensare ad un atto intimidato­rio». La presidente del circolo Angela Rossi fa un bilancio: «I danni ci costeranno tra i 5mila e i 10mila euro. Una mazzata immeritata per chi come noi, tra mille problemi, offre un servizio al rione».

 ?? L’ingresso sfondato ?? Vetri rotti
L’ingresso sfondato Vetri rotti

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy