Corriere Fiorentino

Una, nessuna, centomila La scena è di Madame

Il concerto Domani e martedì al Tuscany Hall fa tappa a Firenze l’artista vicentina arrivata a Sanremo: «Da quando sono stata al festival mi sono dovuta sdoppiare».

- Caterina Ruggi d’Aragona © RIPRODUZIO­NE RISERVATA

Madame sul palcosceni­co. Francesca Calearo nella vita. Due persone in una, a loro volta sdoppiate in tante artiste diverse, che si destreggia­no tra rap e rock, passando attraverso il cantautora­to pop. Sono in arrivo a Firenze, per la tappa toscana del tour che sta registrand­o sold out ovunque. Sono esauriti i biglietti per la data di domani (ore 21) al Tuscany Hall, mentre ci sono ancora pochi posti per la replica di martedì, sempre alle 21 aggiunta fronteggia­re per le tante richieste.

È già un fenomeno il «Madame in Tour», prima tournée indoor dell’artista ventenne che, dopo la rivelazion­e del 2021 con il brano Voce (quattro volte disco di platino), presentato a Sanremo con una operazione di immagine («Questa sera mi vesto da madre. Madre della mia voce». «Questa sera mi vesto da sposa. Sposa della mia voce», disse) — ha spopolato con l’esordio discografi­co dal titolo Madame. Come il suo nome d’arte, scelto da un generatore di nomi per drag queen. «Nel momento in cui sono andata a Sanremo mi sono un po’ sdoppiata. Madame e Francesca sono persone con idee e ritmi di vita diversi: a una interessa la tranquilli­tà, la pace, la salute mentale; all’altra un po’ meno. Bisogna nutrire entrambe; quindi, ho fatto un po’ e un po’, ho fatto delle pause e ho lavorato molto. Mi sto cercando un attimo di ambientare», ha raccontato una delle pochissime rapper italiane commentand­o la scelta di disconnett­ersi, in senso letterale. «Mi sono staccata dai social per tre mesi. E sono andata in Giordania. Mi sono voluta staccare dal mondo dei social, non solo per quello che potevano dire su di me, ma anche sugli altri. Mi dà proprio fastidio la gente che giudica», ha spiegato.

Dalla dichiarazi­one di bisessuali­tà ai riferiment­i espliciti nei testi e nelle sonorità delle sue canzoni, dai racconti dei gravi episodi di bullismo che ha subito a scuola perché non si lavava all’interpreta­zione pirandelli­ana della sua personalit­à, che potremmo definire fluida: Madame non ha certo lesinato argomenti. Sul palcosceni­co del Tuscany Hall parleranno solo le sue canzoni. Come Baby, Marea,

Tu mi hai capito, Luna, Sciccherie e 17. Sarà anche l’occasione per ascoltare il nuovo singolo, L’eccezione, scritto con Luca Faraone per la serie Amazon Bang Bang Baby. «Il tour nasce grazie alla direzione artistica di Luca Faraone, che ha riarrangia­to quasi tutti i pezzi», spiega Madame. Sul palco con me ci sono il tastierist­a Carmelo Caruso; una batterista giovanissi­ma che si chiama Dalila Murano; Estremo, il dj alla consolle e il bassista Emanuele Nazzaro. Abbiamo messo in piedi questa band: è stata un po’ una sfida, perché già stiamo parlando di un mondo urban». Un concetto, quello di urban, attribuito alla rapper che auspica di far parte di una rivoluzion­e musicale. Ma che lei stessa non sa spiegare. «La verità — ammette — è che non ho la più pallida idea di che tipo di genere io faccia. La mia musica ha una matrice rap, una cantautora­le pop. Magari in futuro sarà più rock. Ogni pezzo e ogni messaggio necessitan­o di un proprio genere, di un proprio strumento. Altrimenti c’è il rischio che poi tu dica sempre le stesse cose».

 ?? ?? Oggi alla 11 al Teatro Aurora di Scandicci
( in via a San Bartolo in Tuto) per il ciclo «Il Libro della vita», è attesa la giornalist­a Rai Giovanni Botteri (foto) che parlerà del libro che le ha cambiato la vita. Si tratta di «Käthchen di Heilbronn, ovvero la prova del fuoco. Grande dramma storicocav­alleresco» di Heinrich von Kleist
Oggi alla 11 al Teatro Aurora di Scandicci ( in via a San Bartolo in Tuto) per il ciclo «Il Libro della vita», è attesa la giornalist­a Rai Giovanni Botteri (foto) che parlerà del libro che le ha cambiato la vita. Si tratta di «Käthchen di Heilbronn, ovvero la prova del fuoco. Grande dramma storicocav­alleresco» di Heinrich von Kleist
 ?? (foto: Serino/sestini) ?? Versione sposa Madame al Festival di Sanremo dello scorso anno durante la serata in cui si è vestita da sposa
(foto: Serino/sestini) Versione sposa Madame al Festival di Sanremo dello scorso anno durante la serata in cui si è vestita da sposa

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy