Corriere Fiorentino

INCERTEZZE E TIMORI

-

(ca.nic.) Dopo cento anni da cinema l’Odeon si appresta così a festeggiar­e il suo secolo in abiti nuovi. Sempre che i lavori finiscano nel 2022, perché il piano di Giunti per l’ultimo cinema privato sopravviss­uto nel centro di Firenze non ha ancora ricevuto il sì della soprintend­enza. E chissà se almeno Pessina ha visto il progetto che cambierà la sala che ospitò Sorrentino, Argento, Avati, Bellocchio in «spazio multifunzi­onale», un po’ libreria, un po’ ristorante-bar e la sera un po’ cinema. Noi quel progetto non l’abbiamo visto e l’incertezza, o riservatez­za, la sostanza non cambia, alimenta più di un timore. Le rassicuraz­ioni degli interessat­i e della giunta comunale non possono bastare. Lo insegna la storia del centro di Firenze, purtroppo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy