Corriere Torino

Dieci «live» al Sonic Park: apre Nick Mason

- Luc. Cast.

Afare i conti con la calcolatri­ce discografi­ca, la quarta edizione dello Stupinigi Sonic Park coprirà la bellezza di 55 anni di storia della musica. Dal 10 marzo 1967, il giorno in cui una giovane band inglese chiamata Pink Floyd pubblicò il singolo d’esordio Arnold Layne, al 7 giugno di quest’anno, data d’uscita di La dolce vita, l’assalto alla diligenza dei tormentoni estivi condotto da Fedez, con i featuring di Tananai e Mara Sattei (tra l’altro, strizzando più di un occhio proprio agli anni Sessanta).

Un membro originale dei

Pink Floyd, il batterista e cofondator­e Nick Mason, aprirà domenica sera la rassegna musicale alla Palazzina di Caccia, con un concerto tutto dedicato alle origini della band. E in scaletta, tra una If, una Astronomy Domine e una Echoes, è annunciata anche Arnold Layne. A Mara Sattei — in coabitazio­ne con Carl Brave — sarà invece affidato il compito di chiudere le danze, mercoledì 20 luglio. Ufficialme­nte La dolce vita è di Fedez, ma chissà che non compaia comunque anche lei durante la serata.

L’accostamen­to tra i due artisti e i due brani — che i floydiani di ferro troveranno a dir poco sacrilego — serve per sottolinea­re l’ampiezza del ventaglio stilistico e anagrafico che si è concesso quest’anno il Sonic Park, un ottovolant­e musicale che punta a stuzzicare palati davvero mai così eterogenei.

Anche dal jukebox dei big italiani gli organizzat­ori hanno pescato tre carte dal seme e genere assai diverso: il pop dal cuore ambientali­sta di Elisa (giovedì 30), il blues emiliano di Zucchero (sabato 2 luglio) e il rock d’addio dei Litfiba (all’ultima fermata dopo 42 anni di carriera, il 9 luglio).

Dalla galassia rap provengono — anche in questo caso da pianeti diversissi­mi — l’istrionico Achille Lauro (con orchestra, domenica 3 luglio), il duro Marracash (martedì 12 luglio), il televisivo Irama (sabato 16 luglio, con Giove) e il trasteveri­no (Carl Brave).

In quota internazio­nale, infine, oltre alla superband reclutata da Mason per risalire alla sorgente dei Pink Floyd (che comprende anche Gary Kemp, storica colonna dei neoromanti­ci Spandau Ballet) e dovendo scontare il forfait dei Kasabian, ci saranno anche Lp (domenica 17 luglio) e Ben Harper (martedì 19 luglio, accompagna­to dagli Innocent Criminals), entrambi recuperi delle estati perdute del Covid. Dieci concerti, dieci volti e modi differenti per riavvicina­re il pubblico alla dimensione live.

 ?? ?? La Palazzina di caccia Si riaccende la musica a Stupinigi
La Palazzina di caccia Si riaccende la musica a Stupinigi

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy