Con­fes­sio­ni

Cosmopolitan (Italy) - - Contents -

1

Ho pas­sa­to ore e ore on­li­ne a guar­da­re ogni ti­po di ma­ke-up tu­to­rial e al­tret­tan­te a spe­ri­men­ta­re su di me ogni ten­den­za, an­che la più im­pro­ba­bi­le. E an­da­vo an­che in gi­ro truc­ca­ta co­sì. Poi ho ca­pi­to che la co­sa im­por­tan­te non è met­ter­si in fac­cia tut­te le no­vi­tà (e so­prat­tut­to non tut­te in­sie­me), ma piut­to­sto tro­va­re lo sti­le che più va­lo­riz­za i miei trat­ti e i miei co­lo­ri. Spe­ri­men­ta­re è di­ver­ten­te, ma nell’epo­ca dei so­cial, un or­ro­re beau­ty ver­rà ri­cor­da­to per mol­to tem­po. Ma­nue­la S.

2

SE PRO­PRIO SO­NO DI­SPE­RA­TA, USO UN FI­LO DA CUCITO AL PO­STO DI QUEL­LO INTERDENTALE: FUN­ZIO­NA. LISA C.

3

A SOR­PRE­SA MI CRESCONO DEI PELI SCU­RI SUL MEN­TO, CO­ME ERBACCE. LI TENGO D’OC­CHIO IN MO­DO MANIACALE, PRON­TA CON LA PINZETTA AP­PE­NA SPUNTANO. SO­NO CO­SÌ FISSATA CHE HO FAT­TO GIURARE AL­LA MIA MI­GLIO­RE AMICA CHE SE DO­VES­SI FI­NI­RE ALL’OSPE­DA­LE PARALIZZATA O IN COMA VER­RÀ REGOLARMENTE A TOGLIERMELI! ELE­NA F.

4

LE MIE SOPRACCIGLIA SO­NO PRATICAMENTE INESISTENTI, PER­CIÒ ME LE DISEGNAVO OGNI GIOR­NO CON LA MATITA. POI UN MAT­TI­NO MI SVEGLIO A CA­SA DI UN RA­GAZ­ZO COL QUA­LE AVE­VO PAS­SA­TO LA NOT­TE, E MI RENDO CON­TO CHE MAN­CA ALL’AP­PEL­LO UN SOPRACCIGLIO: AVE­VO DORMITO SUL FIAN­CO E SI ERA CAN­CEL­LA­TO! PRI­MA CHE LUI SE NE ACCORGESSE MI SO­NO PRECIPITATA IN BA­GNO A RESTAURARMI. OG­GI NON CORRO PIÙ QUE­STO RI­SCHIO: FAC­CIO IL MICROBLADING, CHE È UNA TEC­NI­CA DI TATUAGGIO ESTE­TI­CO PER QUE­STA ZO­NA DEL VI­SO. E PER UN ANNETTO SO­NO A PO­STO. PAO­LA F.

Ero a fa­re shop­ping quan­do in­cro­cio il ti­po su­per­se­xy adoc­chia­to la se­ra pri­ma in un lo­ca­le. E mi chie­de di fer­mar­mi a ce­na con lui! La si­tua­zio­ne “a sud” non era del­le mi­glio­ri, ave­vo la ce­ret­ta il gior­no do­po. Co­me Ma­cGy­ver so­no vo­la­ta ad ac­qui­sta­re un ra­so­io usa e get­ta. E ho ri­sol­to il pro­ble­ma nel ba­gno del cen­tro com­mer­cia­le, un po­sto spar­ta­no e al­quan­to so­spet­to dal pun­to di vi­sta igie­ni­co. Lea P.

11

I BEAU­TY TU­TO­RIAL SU YOUTUBE HAN­NO UN EF­FET­TO RILASSANTE SU DI ME. LI GUAR­DO QUAN­DO FAC­CIO FA­TI­CA AD ADDORMENTARMI. PIÙ DI UNA VOL­TA MI SO­NO SVEGLIATA CON IL LAPTOP APER­TO E I VI­DEO SU CO­ME FA­RE LA LI­NEA CON L’EYELINER CHE AN­CO­RA ANDAVANO A CI­CLO CON­TI­NUO. CORINNE M.

Una vol­ta ho pro­va­to una pee­ling ma­sk per i pie­di di cui ave­vo sen­ti­to par­la­re. In pra­ti­ca so­no dei cal­zi­ni usa e get­ta im­be­vu­ti di una con­cen­tra­zio­ne ele­va­ta di al­fai­dros­sia­ci­di da te­ne­re in po­sa per cir­ca un’ora. Dav­ve­ro ef­fi­ca­ce, non c’è che di­re. Me ne so­no ac­cor­ta do­po una set­ti­ma­na cir­ca quan­do, a ca­sa del mio ra­gaz­zo, mi so­no tol­ta le cal­ze nel più to­ta­le im­ba­raz­zo a cau­sa dell’evi­den­te esfo­lia­zio­ne del­la pel­le. Bar­ba­ra S.

6

HO PRO­VA­TO LA MIA PRI­MA CE­RET­TA ALL’INGUINE. HO AP­PLI­CA­TO LE DUE STRISCE E NE HO STRAPPATA UNA. MI HA FAT­TO TAL­MEN­TE MA­LE CHE NON HO AVU­TO IL CO­RAG­GIO DI STRAPPARE L’AL­TRA: CON LA FORBICINA L’HO TAGLIATA DAL­LA RA­DI­CE DEI PELI E SO­NO RI­MA­STA CON LA LI­NEA BI­KI­NI DEPILATA PER ME­TÀ. MARTA T.

8

OGNI VOL­TA CHE VA­DO A PAS­SA­RE QUAL­CHE GIOR­NO DAI MIEI, APPROFITTO DEL FAT­TO DI AVE­RE UNA MAMMA INFERMIERA PER FARMI TOGLIERE UN ODIATO PUN­TO NE­RO CHE CON­TI­NUA A RIFORMARSI SUL­LA SCHIENA, IN UNA PO­SI­ZIO­NE DIF­FI­CI­LE DA RAG­GIUN­GE­RE. SÌ, HO 32 AN­NI E MIA MA­DRE AN­CO­RA SI PREN­DE CU­RA DI ME. AN­NA V.

Al ra­gaz­zo col qua­le esco ho det­to che io, di na­tu­ra, non su­do. La ve­ri­tà è che uti­liz­zo un an­ti­tra­spi­ran­te po­ten­tis­si­mo. E lo met­to non so­lo sot­to le ascel­le, ma an­che sot­to il se­no! Glo­ria C.

10

LO SCOR­SO GENNAIO MI SO­NO PRE­SA MEZZA GIOR­NA­TA LI­BE­RA AL LA­VO­RO SO­LO PER APPROFITTARE DEI SAL­DI DA SEPHORA, DO­VE HO LA­SCIA­TO 300 EU­RO. SEN­ZA NES­SUN RIMORSO. ELISA R.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.