Piot­to: «La ricerca è ve­de­re ciò che tut­ti ve­do­no e pen­sa­re ciò che nes­su­no ha mai pen­sa­to»

Costozero - - Sezione Startup -

Par­tia­mo dal­la buo­na idea: chi so­no i de­sti­na­ta­ri, qua­li le ap­pli­ca­zio­ni e i mer­ca­ti?

Nel cor­so de­gli ul­ti­mi an­ni ab­bia­mo svi­lup­pa­to al­go­rit­mi con ele­va­ta pre­ci­sio­ne per lo svi­lup­po di nuo­vi far­ma­ci. L'uti­liz­zo di que­sti per­met­te di di­mi­nui­re i co­sti e i tem­pi del­la ricerca e an­che di ri­dur­re sen­si­bil­men­te la spe­ri­men­ta­zio­ne su ani­ma­li. Il no­stro mer­ca­to di ri­fe­ri­men­to è il mon­do in­te­ro, a co­min­cia­re dal­le gran­di ca­se far­ma­ceu­ti­che. Sof­tMi­ning per­met­te di fa­re un pas­so avan­ti nel­la di­re­zio­ne di pro­dot­ti più ef­fi­ca­ci e più si­cu­ri.

Ave­te ri­ce­vu­to ma­ni­fe­sta­zio­ni di in­te­res­se da par­te di in­ve­sti­to­ri ita­lia­ni e/o stra­nie­ri?

Al­cu­ni de­gli al­go­rit­mi che so­no al­la ba­se di Sof­tMi­ning so­no già sta­ti im­pie­ga­ti con suc­ces­so nel­la pro­get­ta­zio­ne di una mo­le­co­la con ele­va­ta at­ti­vi­tà an­ti­tu­mo­ra­le che ha ap­pe­na ri­ce­vu­to un fi­nan­zia­men­to di ol­tre 6 mi­lio­ni di eu­ro per un pro­get­to Ho­ri­zon 2020. Ab­bia­mo pre­sen­ta­to le no­stre idee an­che a Pe­chi­no nell'am­bi­to del Chi­na-Ita­ly Scien­ce, Tech­no­lo­gy & In­no­va­tion Week e a Guiyang, pres­so il Fan­ta­xVC e pres­so il fon­do di in­ve­sti­men­to Yu­nyan. In Ita­lia ab­bia­mo ini­zia­to due progetti di svi­lup­po di nuo­vi far­ma­ci con due azien­de far­ma­ceu­ti­che.

Nel vo­stro ca­so l'in­no­va­zio­ne è na­ta dal ten­ta­re nuo­ve stra­de o dall'aver mi­glio­ra­to l'esi­sten­te?

Tal­vol­ta l'in­no­va­zio­ne ini­zia con l'ap­pli­ca­re soluzioni no­te a pro­ble­mi del tut­to nuo­vi. Noi ab­bia­mo sfrut­ta­to l'ele­va­ta in­ter­di­sci­pli­na­ri­tà del team pro­po­nen­do soluzioni che me­sco­la­no chi­mi­ca, bio­lo­gia, ma­te­ma­ti­ca e in­for­ma­ti­ca. Nel no­stro mon­do si di­ce:“La ricerca è ve­de­re ciò che tut­ti ve­do­no e pen­sa­re ciò che nes­su­no ha mai pen­sa­to”. È una fra­se di Al­bert Szent-Gyor­gyi. È ve­ro an­che nel no­stro ca­so.

Cam­bia­men­to, crea­ti­vi­tà, ri­schio: qua­li di que­ste pa­ro­le ri­co­no­sce co­me sua at­ti­tu­di­ne?

Si­cu­ra­men­te la pa­ro­la cam­bia­men­to è quel­la che me­glio ci identifica. Per esem­pio, ab­bia­mo ap­pli­ca­to con suc­ces­so tec­ni­che di da­ta mi­ning e di in­tel­li­gen­za ar­ti­fi­cia­le al­lo svi­lup­po di nuo­vi ma­te­ria­li. Le po­ten­zia­li­tà di que­sto ap­proc­cio so­no im­men­se e non so­no li­mi­ta­te al so­lo set­to­re far­ma­ceu­ti­co.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.