Rul­lo, Da­sir Te­ch: «La no­stra è una vit­to­ria di squa­dra»

Costozero - - Primo Piano -

Par­tia­mo dal­la buo­na idea: chi so­no i de­sti­na­ta­ri, qua­li le ap­pli­ca­zio­ni e qua­li i mer­ca­ti?

Spef­fy è un pro­get­to ri­vo­lu­zio­na­rio, tutt'og­gi non esi­ste nul­la di si­mi­le sul web: un por­ta­le, e an­che una app mo­bi­le, che vuo­le es­se­re un ri­fe­ri­men­to per gli spor­ti­vi e per i pro­fes­sio­ni­sti del set­to­re. Su Spef­fy l'uten­te, sem­pli­ce­men­te in­di­can­do do­ve e co­me vuo­le al­le­nar­si, avrà a di­spo­si­zio­ne, in un at­ti­mo, i cen­tri spor­ti­vi e gli istrut­to­ri di zo­na e, con­sul­tan­do i pro­fi­li de­di­ca­ti, tut­te le in­for­ma­zio­ni in me­ri­to.

Ave­te ri­ce­vu­to ma­ni­fe­sta­zio­ni di in­te­res­se da par­te di in­ve­sti­to­ri ita­lia­ni e/o stra­nie­ri?

Da­te le sue po­ten­zia­li­tà, l'idea è sot­to i ri­flet­to­ri di in­ve­sti­to­ri va­ri, ma si esclu­de l'ipo­te­si d'in­gres­so di al­tri sog­get­ti nel ca­pi­ta­le so­cia­le. La Da­sir Te­ch, con pro­prie ri­sor­se, ha l'obiet­ti­vo di ren­de­re Spef­fy il por­ta­le di ri­fe­ri­men­to del­lo sport.

Nel vo­stro ca­so l'in­no­va­zio­ne è na­ta dal ten­ta­re nuo­ve stra­de o dall'aver mi­glio­ra­to l'esi­sten­te?

Spef­fy è il pri­mo pro­dot­to di Da­sir Te­ch, na­to dall'im­pe­gno che in­ve­stia­mo nel­la con­ti­nua at­ti­vi­tà di ricerca e in­no­va­zio­ne. È un'ul­te­rio­re scom­mes­sa in cui ci sia­mo lan­cia­ti, sfi­dan­do i pre­con­cet­ti e le bar­rie­re lo­gi­sti­che. Un pro­dot­to ‘Ma­de in Na­ples' che pun­ta ad es­se­re in­ter­na­zio­na­le. Ri­scon­tra­re il gran­dis­si­mo in­te­res­se dei me­dia, di azien­de lea­der del set­to­re e de­gli spor­ti­vi stes­si è già una no­stra pic­co­la vit­to­ria, ma pun­tia­mo mol­to più in al­to.

Cam­bia­men­to, crea­ti­vi­tà, ri­schio: qua­li di que­ste pa­ro­le ri­co­no­sce co­me sua at­ti­tu­di­ne?

In pri­mis la crea­ti­vi­tà evi­den­zia­ta at­tra­ver­so il gran­de en­tu­sia­smo e l'im­pe­gno che in­ve­stia­mo nell'at­ti­vi­tà di ricerca. Fac­cia­mo dell'in­no­va­zio­ne una co­lon­na por­tan­te per l'as­set­to del­la no­stra azien­da. È ne­ces­sa­ria pe­rò, una co­no­scen­za spe­ci­fi­ca del mer­ca­to. Amo ri­schia­re ma in ma­nie­ra con­trol­la­ta. Il ri­schio è ciò che mi spin­ge a guar­da­re sem­pre ol­tre, ad af­fac­ciar­mi per ve­de­re co­sa c'è in fon­do al bur­ro­ne, sen­za pe­rò la­scia­re la pre­sa…

Il fu­tu­ro per Da­sir Te­ch è…

Da­sir Te­ch sta cre­scen­do. Il mio Team mi ri­pa­ga quo­ti­dia­na­men­te con im­pe­gno e vo­glia di fa­re. Sia­mo una squa­dra proat­ti­va, mo­ti­va­ta, pron­ta al­la sfi­da, che svi­lup­pa idee in­no­va­ti­ve. Creia­mo soluzioni di va­lo­re, che pun­ta­no all'ec­cel­len­za, in cui il con­tri­bu­to di ogni per­so­na è chia­ve per la vit­to­ria del­la squa­dra. Un'im­men­sa sod­di­sfa­zio­ne per me, che non vuo­le rap­pre­sen­ta­re un pun­to di ar­ri­vo ma so­lo l'ini­zio di un lun­go per­cor­so di cre­sci­ta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.