Chi ha mag­gio­re istru­zio­ne vi­ve di più, so­prat­tut­to tra gli uo­mi­ni

Dire Oggi - - News - Di Mi­che­la Co­luz­zi

RO­MA - La salute pas­sa an­che dal li­vel­lo di istru­zio­ne. Le per­so­ne con un bas­so ti­to­lo di stu­dio, in­fat­ti, han­no una pro­ba­bi­li­tà di mor­te su­pe­rio­re del 35% tra gli uo­mi­ni e del 24% tra le donne. Inol­tre, la quo­ta di mor­ta­li­tà at­tri­bui­bi­le al­le con­di­zio­ni so­cio-eco­no­mi­che as­so­cia­te al bas­so ti­to­lo di stu­dio è pa­ri al 18% tra gli uo­mi­ni e al 13% tra le donne. Ci sono poi aree in cui la mor­ta­li­tà è più ele­va­ta fi­no al 26% tra gli uo­mi­ni e al 30% tra le donne, a pa­ri­tà di di­stri­bu­zio­ne per età e per ti­to­lo di stu­dio. Que­sta la fo­to­gra­fia scat­ta­ta dall'Atlan­te ita­lia­no del­le di­su­gua­glian­ze di mor­ta­li­tà per li­vel­lo di istru­zio­ne, rea­liz­za­to dall'Inmp in col­la­bo­ra­zio­ne con l'Istat e pre­sen­ta­to a Ro­ma. All'even­to il mi­ni­stro del­la Salute, Giu­lia Gril­lo: «Og­gi non si par­la più so­lo di gra­dien­te tra il Nord e il Sud ma le di­spa­ri­tà di salute e sociali sono pre­sen­ti an­che nel­la stes­sa cit­tà - ha det­to - Bi­so­gna la­vo­ra­re a po­li­ti­che di­ret­te a rag­giun­ge­re e ga­ran­ti­re l’equi­tà, met­ten­do a si­ste­ma le com­pe­ten­ze di tut­ti i mi­ni­ste­ri e fa­re le­va sui ter­ri­to­ri».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.