Le­ga e M5S li­ti­ga­no su tut­to An­che sul­le don­ne

Dire Oggi - - Da Prima Pagina - Di Ni­co Per­ro­ne

RO­MA - Una stra­te­gia che pun­ta al tan­to peg­gio tan­to me­glio, o so­lo a spo­sta­re il ti­ro dai ve­ri pro­ble­mi? Men­tre il po­ve­ro pre­si­den­te del Con­si­glio sta cer­can­do una so­lu­zio­ne per la Tav, da co­mu­ni­ca­re en­tro ve­ner­dì, Le­ga e M5S af­fi­la­no i col­tel­li. La Le­ga vuol par­ti­re, il M5S è tor­na­to al­la bat­ta­glia per la vi­ta, a "No Tav" fi­no al­la mor­te. Lu­ne­dì, co­mun­que, par­ti­ran­no i ban­di, al­tri­men­ti ci sa­rà dan­no era­ria­le. Tra­dot­to, si­gni­fi­ca che qual­cu­no po­trà es­se­re chia­ma­to in giu­di­zio e con­dan­na­to a pa­ga­re di ta­sca pro­pria. Che fa­ran­no i mi­li­tan­ti? Pen­se­ran­no che la Tav al­la fi­ne si fa­rà? Al­lo­ra che ci sta a fa­re il mi­ni­stro To­ni­nel­li? Sul­la te­sta del mi­ni­stro ci so­no già due mo­zio­ni di sfi­du­cia, di Pd e For­za Ita­lia, che tra po­chi gior­ni ver­ran­no mes­se ai vo­ti. To­ni­nel­li sen­te puz­za di bru­cia­to e te­me che qual­cu­no pen­si a lui co­me ca­pro espia­to­rio nel ca­so il Mo­vi­men­to in­sor­ga. Le­ga e M5S si scon­tra­no pu­re sul­le don­ne. Og­gi è sta­to dif­fu­so un vo­lan­ti­no le­ghi­sta do­ve, in vi­sta dell'8 mar­zo, si pre­sen­ta la vec­chia fi­gu­ra del­la don­na che sta a ca­sa a ba­da­re ai fi­gli. Apri­ti cie­lo: so­no in­sor­te le tre mi­ni­stre del M5S «Il vo­lan­ti­no è scioc­can­te. Leg­ge­re che "of­fen­de la di­gni­tà del­le don­ne chi ne ri­ven­di­ca l'au­to­de­ter­mi­na­zio­ne" ci ri­por­ta in­die­tro di de­cen­ni. Co­me don­ne di que­sto Go­ver­no espri­mia­mo la no­stra più pro­fon­da pre­oc­cu­pa­zio­ne e la più fer­ma con­dan­na». Sal­vi­ni che fa? Spo­sta il ti­ro e si met­te a ca­val­ca­re i "no vax" chie­den­do al­la mi­ni­stra Gril­lo un de­cre­to per far ri­ma­ne­re a scuo­la i bam­bi­ni non vac­ci­na­ti. Ev­vai con al­tre po­le­mi­che!

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.