A Palermo una tar­ga ri­cor­da il clo­chard "Al­do", ma c'è un er­ro­re

Dire Oggi - - Regioni - Di Sal­vo Ca­tal­do

PALERMO - Un pic­co­lo «in­ci­den­te» che pe­rò non to­glie va­lo­re all'ini­zia­ti­va. A Palermo è sta­ta mes­sa una tar­ga sot­to ai por­ti­ci di piaz­za­le Un­ghe­ria

per ri­cor­da­re Aid Ab­del­lah, il clo­chard uc­ci­so il 17 di­cem­bre da un minorenne per po­chi spic­cio­li, ma il co­gno­me del sen­za­tet­to è sta­to scrit­to sen­za la 'h' fi­na­le. «In bre­vis­si­mo tem­po sa­rà po­sto ri­me­dio», han­no ras­si­cu­ra­to dal Co­mu­ne e in­tan­to il sin­da­co, Leo­lu­ca Or­lan­do, ha ri­cor­da­to con com­mo­zio­ne co­lui che per tut­ti, nel quar­tie­re, era "Al­do": «Una espe­rien­za di vi­ta straor­di­na­ria: un uo­mo so­lo per scel­ta, che da per­so­na co­strui­va co­mu­ni­tà».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.