A Na­po­li il li­ve di Fred Fri­th e la mo­stra "Ca­no­va e l'An­ti­co"

Dire Oggi - - Regioni -

NA­PO­LI - «Ve­di Na­po­li e poi muo­ri», co­sì re­ci­ta un det­to. La cit­tà ha da­to pa­rec­chio da fa­re all'Une­sco, che l'ha giu­di­ca­ta per la piz­za, per il cen­tro sto­ri­co, per le ri­ser­ve na­tu­ra­li­sti­che, e al­la fi­ne gli ha "ri­co­no­sciu­to" tut­to. Og­gi i ruo­li si in­ver­to­no. La cit­tà par­te­no­pea con­ce­de la cit­ta­di­nan­za ono­ra­ria a Fer­zan Oz­pe­tek, il re­gi­sta che l'an­no scor­so con Na­po­li ve­la­ta si è por­ta­to a ca­sa il Da­vid di Do­na­tel­lo e il Na­stro d'ar­gen­to. Con la mo­stra Ca­no­va e l'An­ti­co, in­ve­ce, sem­pre Na­po­li ce­le­bra per la pri­ma vol­ta lo scul­to­re che fe­ce im­paz­zi­re gli zar. I pre­sti­ti dell'Er­mi­ta­ge of­fri­ran­no l'oc­ca­sio­ne di vi­si­ta­re al Mann i sei mar­mi pro­ve­nien­ti da San Pie­tro­bur­go do­ve è con­ser­va­ta la più am­pia col­le­zio­ne ca­no­via­na al mon­do. In tut­to sa­ran­no vi­si­bi­li più di 110 la­vo­ri del Mae­stro di Pos­sa­gno. L'ul­ti­mo ap­pun­ta­men­to, sta­se­ra nel ca­po­luo­go cam­pa­no, in esclu­si­va na­zio­na­le, sa­rà con il concerto del chi­tar­ri­sta in­gle­se Fred Fri­th, che si esi­bi­rà a L'Asi­lo - spa­zio pub­bli­co na­po­le­ta­no de­di­ca­to al­la pro­du­zio­ne e al­la frui­zio­ne ar­ti­sti­ca e cul­tu­ra­le. Fri­th è pio­nie­re del­la mu­si­ca spe­ri­men­ta­le e del­la li­be­ra im­prov­vi­sa­zio­ne, ma an­che com­po­si­to­re per film, dan­za e tea­tro. So­no 400 gli al­bum a cui ha col­la­bo­ra­to e tra i no­mi che pun­teg­gia­no il suo cur­ri­cu­lum ci so­no quel­li di Ro­bert Wyatt, Brian Eno, John Zorn, Bill La­swell, De­rek Bai­ley, Bob Oster­tag e Syd Bar­rett.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.