La ri­fu­gia­ta Ra­sha : «Dal­la Si­ria al­la Bien­na­le, scol­pi­sco l'ani­ma»

Dire Oggi - - News - Di Ales­san­dra Fab­bret­ti

RO­MA - «Vo­glio che la mia ar­te rag­giun­ga più per­so­ne pos­si­bi­le, per ri­cor­da­re che gli ar­ti­sti pos­so­no es­se­re ovun­que, e in ogni con­te­sto: an­che in guer­ra». Co­sì og­gi al­la Di­re Ra­sha Deeb, ar­ti­sta si­ria­na emer­gen­te che dall'11 mag­gio al 24 no­vem­bre espor­rà le pro­prie ope­re al­la mo­stra Ro­th­ka in Lam­pe­du­sa, a Ve­ne­zia. Il pro­get­to, idea­to dall'Al­to com­mis­sa­ria­to Onu per i ri­fu­gia­ti (Un­h­cr), por­te­rà i la­vo­ri di ri­fu­gia­ti al­la Bien­na­le di ar­te per met­te­re in lu­ce il con­tri­bu­to che que­ste per­so­ne dan­no al­le co­mu­ni­tà che li ac­col­go­no, e l'im­por­tan­za di va­lo­riz­zar­ne i ta­len­ti. Deeb è l'uni­ca scul­tri­ce del grup­po. Ri­sul­ta­ta pri­ma nel suo cor­so all'Ac­ca­de­mia di bel­le ar­ti di Da­ma­sco, nel 2015 è co­stret­ta dal­la guer­ra ci­vi­le a la­scia­re tut­to. Pri­ma rag­giun­ge il Li­ba­no, poi la Tur­chia, quin­di af­fron­ta il viag­gio a pie­di lun­go la co­sid­det­ta "rot­ta bal­ca­ni­ca". In Ger­ma­nia è un nuo­vo ini­zio, an­che co­me ar­ti­sta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.