No dei sin­da­ca­ti al so­vra­ni­smo, ma l'Eu­ro­pa va ri­for­ma­ta

Dire Oggi - - News - Di Mar­ta Tar­ta­ri­ni

MA­TE­RA - Se l'Eu­ro­pa sof­fre bi­so­gna da­re for­za all'Eu­ro­pa. Le ele­zio­ni del 26 mag­gio de­vo­no es­se­re l'oc­ca­sio­ne per evi­ta­re che pre­val­ga­no i so­vra­ni­smi. È que­sto il mes­sag­gio lan­cia­to da Cgil, Ci­sl e Uil da Ma­te­ra nel­la due gior­ni a cui ha par­te­ci­pa­to an­che Ro­ma­no Pro­di. A po­che set­ti­ma­ne dal vo­to il se­gre­ta­rio del­la Cgil, Mau­ri­zio Lan­di­ni, sot­to­li­nea che «c’è bi­so­gno di Eu­ro­pa, e per di­fen­de­re il gran­de pro­get­to di un’Eu­ro­pa uni­ta c’è bi­so­gno di cam­biar­la pro­fon­da­men­te. Far vi­ve­re l’Eu­ro­pa vuo­le di­re bat­ter­si per una sua ri­for­ma». La se­gre­ta­ria del­la Ci­sl, An­na­ma­ria Fur­lan, sot­to­li­nea che «sen­za Eu­ro­pa sia­mo va­si di coc­cio. L'Eu­ro­pa sof­fre, dob­bia­mo co­strui­re una nuo­va Eu­ro­pa». Il lea­der del­la Uil, Car­me­lo Bar­ba­gal­lo, ri­mar­ca che «c'è bi­so­gno di un'Eu­ro­pa vir­tuo­sa per bat­te­re so­vra­ni­smi e raz­zi­smi». Per Ro­ma­no Pro­di «noi ab­bia­mo bi­so­gno di più Eu­ro­pa» vi­sto che «il go­ver­no li­ti­ga con tut­ti e l'Ita­lia ha per­so il suo ruo­lo», con­clu­de l'ex pre­mier.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.