"An­tro­po­la­roid" all'Off/Off di Ro­ma di e con Gra­na­ta

Dire Oggi - - News -

RO­MA - Chi ha pro­va­to a da­re una de­fi­ni­zio­ne ad An­tro­po­la­roid, lo spet­ta­co­lo di e con Tin­da­ro Gra­na­ta, in sce­na da og­gi a do­me­ni­ca all'Off/Off Thea­tre di Ro­ma, par­la di una rap­pre­sen­ta­zio­ne di cu­pa bel­lez­za at­tra­ver­sa­ta da un'in­quie­tu­di­ne do­lo­ro­sa do­ve a trat­ti si in­si­nua, ugual­men­te, for­se ama­ra­men­te, l'oc­ca­sio­ne di ri­de­re. La novità di una piè­ce del ge­ne­re sta nell'uti­liz­zo di una tec­ni­ca an­ti­ca co­me quel­la del "cun­to" che vie­ne scom­po­sta e il mec­ca­ni­smo del rac­con­to è so­sti­tui­to dal­la mes­sa in sce­na dei dia­lo­ghi tra i per­so­nag­gi del rac­con­to. Non ven­go­no nar­ra­ti i fat­ti, ma i per­so­nag­gi par­la­no tra di lo­ro e dan­no vi­ta al­la sto­ria. Tin­da­ro da so­lo rac­con­ta di fi­gu­re fa­mi­lia­ri, di ge­ne­ra­zio­ni, di una ter­ra, la Si­ci­lia, di gio­chi, bal­li, la­vo­ro, pau­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.