EC­CO IL "RI­SCHIO ITA­LIA" SUI MER­CA­TI, TRA SPREAD E CDS AL­TO NERVOSISMO

Dire Oggi - - Da Prima Pagina - Di Lu­ca Mon­ti­cel­li

RO­MA - A che li­vel­lo è il ri­schio Ita­lia sui mer­ca­ti al­la vi­gi­lia del­le ele­zio­ni eu­ro­pee? Le ten­sio­ni in­ter­ne al Go­ver­no tra Mo­vi­men­to 5 Stel­le e Le­ga ogni gior­no toc­ca­no vet­te mai vi­ste e l'in­cer­tez­za su co­sa suc­ce­de­rà do­po il 26 mag­gio è sta­ta cer­ti­fi­ca­ta dal sot­to­se­gre­ta­rio del Car­roc­cio, Gian­car­lo Gior­get­ti, che ie­ri ha am­mes­so che «non si può an­da­re avan­ti co­sì». Stru­men­to mol­to sen­si­bi­le, ol­tre lo spread, per ca­pi­re i ri­fles­si dell'in­sta­bi­li­tà po­li­ti­ca sui mer­ca­ti so­no i de­ri­va­ti, in par­ti­co­la­re i Cds (cre­dit de­fault swap) che rap­pre­sen­ta­no una sor­ta di as­si­cu­ra­zio­ne sul ri­schio in­sol­ven­za del de­bi­to so­vra­no. Se pri­ma del con­trat­to di go­ver­no i Cds a 5 an­ni sull'Ita­lia si at­te­sta­va­no sot­to i 100 pun­ti ba­se, og­gi so­no più che rad­dop­pia­ti. Co­me ri­cor­da il So­le 24 ore, l'Ita­lia è il di­cias­set­te­si­mo Pae­se «a mag­gior ri­schio de­fault in una clas­si­fi­ca che ve­de ai pri­mi po­sti l’Ar­gen­ti­na, l’Ucrai­na, il Li­ba­no, la Tur­chia o l’Equa­dor». An­che sul la­to del­lo spread i mer­ca­ti re­sta­no mol­to ner­vo­si. Il dif­fe­ren­zia­le tra Btp e Bund do­po una set­ti­ma­na di al­ta­le­na ie­ri ha chiu­so a 272 pun­ti ba­se, an­che a cau­sa del­la guer­ra com­mer­cia­le tra Usa e Ci­na.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.