GO­VER­NO PIÙ FRA­GI­LE E DI DE­STRA, ZIN­GA­RET­TI: PRON­TI PER L'AL­TER­NA­TI­VA

Dire Oggi - - DA PRIMA PAGINA - Di Al­fon­so Rai­mo

Ro­ma - Il Go­ver­no è «più fra­gi­le», più ca­rat­te­riz­za­to dall'estre­ma de­stra di Sal­vi­ni. Il Pd de­ve te­ner­si pron­to e or­ga­niz­za­re l'al­ter­na­ti­va. All'in­do­ma­ni del­le eu­ro­pee i Democratic­i ser­ra­no le fi­la e chia­ma­no a rac­col­ta «for­ze so­cia­li e ci­vi­che» per la co­stru­zio­ne di una coa­li­zio­ne che po­treb­be es­se­re chia­ma­ta a mi­su­rar­si in tem­pi re­la­ti­va­men­te bre­vi. L'as­set­to dell'ese­cu­ti­vo, spie­ga Ni­co­la Zin­ga­ret­ti in con­fe­ren­za stam­pa, ve­de Sal­vi­ni er­ger­si a lea­der, ma que­sto co­sti­tui­sce «un pro­ble­ma» per i Cin­que stel­le. «Co­me lo ri­sol­ve­ran­no non lo so», di­ce il se­gre­ta­rio che ri­cor­da: in ca­so di cri­si il Pd chie­de­rà di tor­na­re al­le ur­ne per op­por­si ai na­zio­na­li­sti che vin­co­no so­lo in Ita­lia e in Un­ghe­ria. Per il Pd le eu­ro­pee rap­pre­sen­ta­no un pun­to di ri­par­ten­za, con un in­cre­men­to del 4 per cen­to ri­spet­to al­le po­li­ti­che. Pd e Ver­di, ra­gio­na Zin­ga­ret­ti, rap­pre­sen­ta­no og­gi il 28 per cen­to. «Sa­re­mo aper­ti a tut­ti quel­li che ve­do­no il pe­ri­co­lo di una de­stra che avan­za», as­si­cu­ra il se­gre­ta­ri che non elu­de il te­ma del­la pre­mier­ship. È pre­ma­tu­ro par­lar­ne, os­ser­va, ma sa­rà scel­to il mi­glio­re. Zin­ga­ret­ti non chie­de che si par­ta da lui.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.