Il 60% dei ra­gaz­zi sul­lo smart­pho­ne ap­pe­na sve­gli e pri­ma di dor­mi­re

Dire Oggi - - Calcio | Scuola | Premi - Di Ugo Ca­ta­lud­di

RO­MA - Da abi­tu­di­ne a di­pen­den­za il pas­so è bre­ve. Ba­sti pen­sa­re che cir­ca "il 60% dei ra­gaz­zi con­trol­la lo smart­pho­ne ap­pe­na si sve­glia e pri­ma di ad­dor­men­tar­si". A cer­ti­fi­car­lo so­no stu­di con­dot­ti in tut­ti il mon­do, che la So­cie­tà ita­lia­na di pe­dia­tria (Sip) ha rac­col­to ed esa­mi­na­to in un Po­si­tion Sta­te­ment pre­sen­ta­to al 75esi­mo Con­gres­so ita­lia­no di pe­dia­tria che si apre og­gi a Bo­lo­gna. Il Po­si­tion Sta­te­ment ri­guar­da i pre­a­do­le­scen­ti e gli ado­le­scen­ti, in par­ti­co­la­re la fa­scia di età 11-17 an­ni. Que­sti ri­sul­ta­no "trop­po tem­po chi­ni sul­lo scher­mo, co­sa che può far per­de­re ore di son­no, ir­ri­ta­re gli oc­chi, pro­vo­ca­re do­lo­ri a col­lo e spal­le, ren­de­re di­strat­ti". In Ita­lia, se­con­do da­ti Istat del 2018, l’85% de­gli ado­le­scen­ti usa quo­ti­dia­na­men­te il te­le­fo­ni­no, il 72% na­vi­ga su in­ter­net, per­cen­tua­le che so­lo 4 an­ni fa era del 56%. Le più fre­quen­ti uti­liz­za­tri­ci so­no le ra­gaz­ze. L’ac­ces­so a in­ter­net è trai­na­to da­gli smart­pho­ne men­tre so­lo il 27% si con­net­te dal pc, per­cen­tua­le che nel 2014 era del 40%. Il 63% usa lo smart­pho­ne a scuo­la du­ran­te le le­zio­ni; il 50% di­chia­ra di tra­scor­re­re dal­le 3 al­le 6 ore ex­tra­sco­la­sti­che con lo smart­pho­ne.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.