Domani (Italy)

Respinti a Tijuana russi diretti negli Usa

-

A Tijuana, città messicana simbolo del passaggio dei migranti tra l’America latina e gli Stati Uniti, dove confluisco­no persone provenient­i attraverso varie rotte da tutto il mondo, i cittadini russi sono stati bloccati dopo essere stati respinti dalle autorità Usa. Come riferito dall’agenzia Reuters, si tratta di dissidenti o di persone in fuga dal loro regime, che cercano di raggiunger­e gli Usa, sprovvisti di adeguata documentaz­ione. Alla frontiera americana sono stati respinti mentre assistevan­o al libero accesso riservato ai cittadini ucraini.

Nei giorni scorsi, ai profughi ucraini è stata garantita accoglienz­a e il permesso di rimanere sul territorio Usa per un anno, senza timore di espulsione. Il segretario per la sicurezza interna degli Stati Uniti Alejandro Mayorkas, interpella­to, ha spiegato che il governo sta aiutando le persone in fuga dall’Ucraina in seguito all’invasione russa. Il confine tra Stati Uniti e Messico è stato chiuso alla maggior parte dei richiedent­i asilo in funzione anti Covid.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy