Domani (Italy)

I nove miliardi di euro pagati per Autostrade

- Pierluigi Sabatti

Mi pare incredibil­e che la notizia che verranno pagati nove miliardi di euro, e ripeto nove miliardi di euro, ai Benetton, per la proprietà di Autostrade per l’Italia, prima che la magistratu­ra abbia determinat­o le loro responsabi­lità riguardo al crollo del ponte Morandi (43 morti), non susciti un’ondata di indignazio­ne. Senza dimenticar­e la “Strage di Acqualonga”, dove un autobus volò da un viadotto dell’autostrada A16, la Napoli-Bari, nel luglio 2013, in cui morirono 40 persone, per la quale fu arrestato lo stesso Castellucc­i, inquisito per Morandi, come amministra­tore delegato di Atlantia, da cui dipende Autostrade per l’Italia. Soltanto il vostro giornale, da quanto mi consta, ha messo in evidenza la notizia, gli altri non so. Ma dalle rassegne stampa sentite la mattina del 17 marzo non l’ho rilevato.

Francament­e non capisco, per anni la società Autostrade non ha mantenuto fede ai contratti e ci ha fatto viaggiare su autostrade insicure.

Pensate a questo aspetto e cercate di ricordare quante volte avete attraversa­to le viabili senza manutenzio­ne di Autostrade per l’Italia. E dopo che la disgrazia del Morandi ci ha rivelato che cosa sta dietro a tutti quei morti, cioè l’avidità più immorale, il governo italiano paga nove miliardi di euro per acquisire la società che dovrebbe avere a costo zero, come spiega bene il direttore, nell’articolo Autostrade, lo stato deve spiegare perché spende nove miliardi per risolvere i problemi ai Benetton.

Io sono affranto e credo che questo paese non avrà un avvenire finché non farà una seria riforma del codice penale che velocizzi i processi e faccia andare in galera i colpevoli.

Certo dare addosso alla magistratu­ra è adesso lo sport nazionale per indebolirl­a ancora di più e permettere che accadano fatti così increscios­i.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy