Aruo­ta li­be­ra

Al ci­ne­ma con “CO­LET­TE”, una del­le PIÙ CE­LE­BRA­TE ICO­NE DELL’EMAN­CI­PA­ZIO­NE FEM­MI­NI­LE, l’at­tri­ce in­gle­se ROM­PE IL PROVERBIALE APLOMB E DI­CE LA SUA su: parità, DI­RIT­TO AL PIA­CE­RE e con­ge­di di pa­ter­ni­tà

ELLE (Italy) - - Elle Intervista - di Alessandra Mat­tan­za fo­to Jan Wel­ters

Keira Knightley è sem­pre sta­ta una per­so­na riservata, ma i tem­pi l’han­no con­vin­ta a un cam­bio di rot­ta: l’at­tri­ce in­gle­se ha de­ci­so che è il mo­men­to di di­re la sua a fa­vo­re del­le don­ne. Di re­cen­te, si è espres­sa con­tro i mo­del­li fem­mi­ni­li sba­glia­ti im­po­sti da una so­cie­tà ma­schi­li­sta, por­tan­do co­me esem­pio la du­ches­sa di Cam­brid­ge sor­ri­den­te, sui tac­chi, a po­che ore dal­la na­sci­ta dell’ul­ti­mo­ge­ni­to. Nul­la di per­so­na­le: «Ci chie­do­no di na­scon­de­re il do­lo­re, il se­no che ca­de, il cor­po spez­za­to... Ka­te Midd­le­ton si ade­gua ma le mam­me ve­re non so­no co­sì do­po il par­to». Fi­no ad ora, per lei ave­va par­la­to la sua fil­mo­gra­fia, mol­to coe­ren­te: ruo­li fem­mi­ni­li po­co con­ven­zio­na­li, che sfi­da­va­no gli ste­reo­ti­pi di ge­ne­re, da An­na Ka­re­ni­na al­la ma­te­ma­ti­ca di The Imi­ta­tion ga­me. L’ul­ti­mo film è la ci­lie­gi­na sul­la tor­ta: Keira in­ter­pre­ta la leg­gen­da­ria scrit­tri­ce fran­ce­se Co­let­te e al Sun­dan­ce Film Fe­sti­val, do­ve è sta­to pre­sen­ta­to in an­te­pri­ma, il cli­ma era for­te­men­te fem­mi­ni­sta. Co­let­te, che vin­se il No­bel per la let­te­ra­tu­ra nel 1948, per an­ni do­vet­te far fin­ta che l’au­to­re dei suoi li­bri fos­se l’ar­ro­gan­te pri­mo ma­ri­to. Poi si ri­bel­lò, si spo­sò al­tre due vol­te, eb­be mol­ti (e mol­te) aman­ti, pre­se l’abi­tu­di­ne di tra­ve­stir­si da uo­mo, sco­prì una pas­sio­ne per la dan­za, di­ven­tò un mi­mo... È una pa­la­di­na del fem­mi­ni­smo. E, se già tra le mon­ta­gne di Park Ci­ty Keira si era espres­sa a fa­vo­re del­la parità in tut­ti i set­to­ri, al To­ron­to Film Fe­sti­val ha rin­ca­ra­to la do­se. È una bel­lis­si­ma don­na an­che sen­za truc­co, con in­ten­si oc­chi ca­sta­ni e un ca­rat­te­re che la ma­ter­ni­tà ha re­so an­co­ra più for­te e de­ci­so: nel 2015 ha avu­to una bam­bi­na, Edie, dal

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.