Am­ber Heard

ELLE (Italy) - - Elle Notes -

Nien­te «No! Un sto­ria ap­proc­cio d’amo­re fi­nal­men­te tra Me­ra mo­der­no: e Aqua­man? in que­sto film so­no part­ner, en­tram­bi han­no qua­li­tà che aiu­ta­no l’al­tro nei ri­spet­ti­vi mon­di, den­tro e fuo­ri dall’ac­qua, con­di­vi­do­no le re­spon­sa­bi­li­tà in mo­do equo». Don­ne nel ci­ne­ma: sia­mo sul­la stra­da giu­sta? «C’è una mag­gio­re rap­pre­sen­ta­zio­ne, sia­mo sem­pre più coin­vol­te nel­la pro­du­zio­ne: sa­reb­be il mo­men­to di una Bond don­na... Non esi­te­rei ad ac­cet­ta­re». E del suo rap­por­to con Ja­son Mo­moa co­sa di­ce? «Bel­lis­si­mo. È un bam­bi­no in­trap­po­la­to nel cor­po di un gi­gan­te, non sta mai fer­mo e fa sem­pre scher­zi. Sul set di Ju­sti­ce Lea­gue, sa­pen­do che leg­go tan­to, ha strap­pa­to le ul­ti­me ven­ti pa­gi­ne di tut­ti i li­bri che ave­vo ini­zia­to. Ma mi so­no ven­di­ca­ta». In che mo­do? «Sa­pen­do che non po­te­va man­gia­re qua­si nul­la - do­ve­va se­gui­re una die­ta fer­rea - ogni gior­no, al­la fi­ne del­le ri­pre­se, gli fa­ce­vo tro­va­re una cas­sa di for­mag­gi fran­ce­si e una bot­ti­glia di ros­so. Co­sì per set­te me­si! Quan­do mi ve­de­va pian­ge­va». Vi­sto che è una let­tri­ce ac­ca­ni­ta: ul­ti­mi li­bri let­ti? «Sul set di Aqua­man ho let­to Ho­mo Deus. Bre­ve sto­ria del fu­tu­ro, di Yu­val Noah Ha­ra­ri. Un li­bro che con­si­glio a chiun­que vo­glia sa­pe­re quel­lo che ac­ca­drà al fu­tu­ro del ge­ne­re uma­no in que­sto XXI se­co­lo. Mi è pia­ciu­to mol­to an­che l’ul­ti­mo ro­man­zo di Meg Wo­li­tzer, The fe­ma­le per­sua­sion, è la stes­sa au­tri­ce di The wi­fe - Vi­ve­re nell’om­bra, che è di­ven­ta­to un bel­lis­si­mo film con Glenn Clo­se». Ro­ber­to Cro­ci

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.