GIAR­DI­NET­TI GARBATELLA1957

“Que­sta so­cie­tà ti fa cre­sce­re: qui si la­vo­ra in­sie­me”

Gazzetta Regionale - - SCUOLA CALCIO - Ric­car­do Manai

Al­la sco­per­tà dell’at­ti­vi­tà di ba­se del club bian­coros­so con le pa­ro­le del re­spon­sa­bi­le Naz­za­re­no Di Car­lo: “L’obiet­ti­vo è mi­glio­rar­ci dal pun­to di vi­sta nu­me­ri­co, ma sen­za per que­sto per­de­re di vi­sta la qua­li­tà del la­vo­ro” Di be­ne in me­glio, co­sì po­trem­mo sin­te­tiz­za­re il mo­men­to vis­su­to dal­la scuo­la cal­cio del Giar­di­net­ti Gar­ba­tel­la. In via dei Ru­de­ri di Tor­re­no­va si con­ti­nua a la­vo­ra­re con un oc­chio di ri­guar­do per il fu­tu­ro, ma man­te­nen­do un fi­lo con­dut­to­re con un re­cen­te pas­sa­to che ha por­ta­to il club a rag­giun­ge­re tra­guar­di im­por­tan­ti nel set­to­re di ba­se. I nu­me­ri par­la­no chia­ro, dai 200 iscrit­ti di ini­zio sta­gio­ne si è ar­ri­va­ti già a 250 con Naz­za­re­no Di Car­lo, il Re­spon­sa­bi­le Tec­ni­co, che ci sve­la se­gre­ti e re­tro­sce­na di un am­bien­te cu­ra­to sin nel più pic­co­lo det­ta­glio. So­cie­tà Ciò che col­pi­sce ap­pe­na si en­tra nel mon­do del Giar­di­net­ti Gar­ba­tel­la è co­me la so­cie­tà sap­pia muo­ver­si all’uni­so­no. Quan­do si par­la di set­to­re di ba­se, spes­so e vo­len­tie­ri si as­si­ste ad una sor­ta di scis­sio­ne in­ter­na al club do­ve la Scuo­la Cal­cio ope­ra in ma­nie­ra del tut­to in­di­pen­den­te dall’ago­ni­sti­ca. Co­sì non è per la so­cie­tà bian­co­ros­sa che, co­me ci con­fer­ma an­che lo stes­so Di Car­lo, ha nel pre­si­den­te An­to­nio Ra­nie­ri e nel Di­ret­to­re Ge­ne­ra­le Leo­nar­do Ra­nie­ri due par­ti at­ti­ve e non re­le­ga­te die­tro la scri­va­nia: “Lo svi­lup­po avu­to dal­la so­cie­tà è sta­to im­por­tan­te. Ho la for­tu­na di ave­re vi­ci­no la fa­mi­glia Ra­nie­ri che, as­sie­me an­che al­la se­gre­ta­ria Ste­fa­nia Fio­ri­ni, per­met­to­no a tut­to lo staff di la­vo­ra­re con se­re­ni­tà e di rag­giun­ge­re gli obiet­ti­vi gra­dual­men­te sen­za do­ver for­za­re la ma­no. Il pre­si­den­te è par­te­ci­pe di tut­te le si­tua­zio­ni re­la­ti­ve al­la scuo­la cal­cio, dal pun­to di vi­sta or­ga­niz­za­ti­vo e tal­vol­ta an­che da quel­lo tec­ni­co, per me è una for­tu­na po­ter con­ta­re su di lui, che ve­ra­men­te la­vo­ra 24 ore su 24, e su un dg co­me Leo­nar­do (Ra­nie­ri, ndr) con cui in­te­ra­gi­sco co­stan­te­men­te per far sì che la scuo­la cal­cio di­ven­ti una ba­se sem­pre più for­te per l’ago­ni­sti­ca del club”.

Or­ga­niz­za­zio­ne Il se­gre­to die­tro al suc­ces­so del­la scuo­la cal­cio del Giar­di­net­ti Gar­ba­tel­la è pe­rò nell’es­se­re riu­sci­ti a strut­tu­ra­re in ma­nie­ra per­fet­ta il la­vo­ro sull’at­ti­vi­tà di ba­se: “Io per pri­ma co­sa ci ten­go pe­rò a rin­gra­zia­re tut­to lo staff tec­ni­co e di se­gre­te­ria che que­st’an­no ha svol­to un ot­ti­mo la­vo­ro – di­chia­ra Di Car­lo – i buo­ni ri­sul­ta­ti an­che a li­vel­lo nu­me­ri­co che stia­mo ri­scon­tran­do so­no frut­to del gran­de im­pe­gno di tut­ti e ora a fi­ne giu­gno an­dre­mo a svi­lup­pa­re il pia­no per la sta­gio­ne 2018/19 cer­can­do di li­ma­re i det­ta­gli e cor­reg­ger­ne al­tri per mi­glio­rar­ci ul­te­rior­men­te”. Il re­spon­sa­bi­le tec­ni­co ci par­la pe­rò poi nel­lo spe­ci­fi­co dell’or­ga­niz­za­zio­ne del set­to­re di ba­se: “Qui ogni fa­scia d’età ha un suo re­spon­sa­bi­le. Io ho riu­nio­ni cir­ca ogni 15 gior­ni con cia­scu­no di lo­ro do­ve va­do ad ap­pro­fon­di­re il la­vo­ro svol­to nel­le due set­ti­ma­ne per poi pro­gram­ma­re quel­lo che sa­rà svol­to suc­ces­si­va­men­te. Ov­via­men­te ab­bia­mo an­che una strut­tu­ra or­ga­niz­za­ti­va che ci per­met­te di cu­ra­re nel mi­ni­mo det­ta­glio an­che lo svi­lup­po dei por­tie­ri e non so­lo dei gio­ca­to­ri di mo­vi­men­to. C’è in­fat­ti un coor­di­na­to­re che va a pro­gram­ma­re un la­vo­ro spe­ci­fi­co con i pre­pa­ra­to­ri dei por­tie­ri e, ol­tre a que­ste fi­gu­re, ab­bia­mo la for­tu­na di po­ter con­ta­re an­che su dei pre­pa­ra­to­ri mo­to­ri che fan­no par­te di ogni grup­po per cia­scun rag­grup­pa­men­to di fa­scia d’età”.

Abi­to su mi­su­ra Una pe­cu­lia­ri­tà che si ri­scon­tra nel la­vo­ro di Di Car­lo è si­cu­ra­men­te l’at­ten­zio­ne al­le esi­gen­ze

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.