ZIA MEGHAN, PRO­VA LA MIA MARIJUANA

NELL’ORE­GON, UN NI­PO­TE DEL­LA PROS­SI­MA SPO­SA DI HAR­RY COL­TI­VA PIAN­TE DA CUI ESTRAE CAN­NA­BIS. TUT­TO IN RE­GO­LA, LAGGIÙ. PE­RÒ CHE IM­BA­RAZ­ZO!

GENTE - - Persone&Fatti - Di Gior­gio Cal­do­naz­zo

Non smet­te di stu­pi­re la fa­mi­glia di Meghan Mar­kle, or­mai pros­si­ma spo­sa del prin­ci­pe Har­ry. Ora si sco­pre che un fi­glio del suo fra­tel­la­stro Tho­mas ju­nior, di fat­to suo ni­po­te, è un gran­de col­ti­va­to­re di marijuana ne­gli Sta­ti Uni­ti, per la pre­ci­sio­ne nel­lo Sta­to dell’Ore­gon. Nien­te di il­le­ga­le, sia chia­ro: da quel­le par­ti la col­ti­va­zio­ne del­la marijuana è per­mes­sa dal 2015, pe­rò la co­sa fa un cer­to ef­fet­to: in Gran Bre­ta­gna, un sog- get­to del ge­ne­re sa­reb­be con­si­de­ra­to un pe­ri­co­lo­so cri­mi­na­le, al ran­go di un ve­ro spac­cia­to­re. E nel­la vec­chia Eu­ro­pa non si smet­te di di­scu­te­re su­gli ef­fet­ti ne­ga­ti­vi del­la can­na­bis, su quan­to sia dan­no­sa per il cer­vel­lo, sul­la sua po­ten­zia­le ca­ri­ca an­ti­so­cia­le, qua­si fos­se una sor­ta di an­ti­ca­me­ra del caos.

Per Ty­ler Doo­ley, ra­gaz­zo­ne ame­ri­ca­no di 25 an­ni, nien­te di tut­to que­sto. In­sie­me a un so­cio ha crea­to una pian­ta­gio­ne che pro­met­te gran­di ri­tor­ni eco­no­mi­ci e - lui di­ce - an­che in ter­mi­ni di be­nes­se­re so­cia­le: la sua ma­ri­jua-

na, de­pu­ra­ta del­la par­te al­lu­ci­no­ge­na, do­vreb­be co­sti­tui­re un’ar­ma ef­fi­ca­ce con­tro il do­lo­re, con­tro l’in­son­nia, con­tro lo stress.

Ty­ler è più vi­ci­no a Meghan di quan­to si pen­si, an­che se una sua pre­sen­za al­le noz­ze il­lu­stri del­la zia è pra­ti­ca­men­te da esclu­de­re. Meghan ha una de­ci­na di an­ni in più, ci so­no vi­deo di fa­mi­glia che la ri­trag­go­no men­tre fe­steg­gia e vez­zeg­gia il ni­po­te neo­na­to e più vol­te gli ha fat­to da ba­by sit­ter. L’ul­ti­ma vol­ta che i due si so­no par­la­ti ri­sa­le a tre an­ni fa, ma ora Ty­ler ri­lan­cia: «Mi pia­ce­reb­be mol­to che ve­nis­se a tro­var­mi in Ore­gon, lei con Har­ry, per­ché no? Il prin­ci­pe mi sem­bra un ti­po che ap­prez­za un buon par­ty... Sa­rei più che fe­li­ce di far pro­va­re a en­tram­bi gli ef­fet­ti ri­las­san­ti del mio pro­dot­to. E poi ri­cor­do be­ne quan­to mi vo­le­va be­ne quan­do ero pic­co­li­no. Mi pia­ce­reb­be dav­ve­ro ri­ve­der­la al più pre­sto».

Già: i due non si par­la­no da un pez­zo. In com­pen­so Ty­ler non ta­ce un mi­nu­to e ai gior­na­li non ri­spar­mia det­ta­gli. In un’in­ter­vi­sta ha già det­to che se­con­do lui Meghan è pron­ta a fa­re al­me­no due fi­gli, che per lei è il mo­men­to idea­le per for­ma­re una fa­mi­glia, che in­som­ma la fa­mo­sa zia sa­rà sen­za dub­bio una ma­dre idea­le.

In ono­re del­la zia, mi­ster Doo­ley avreb­be ad­di­rit­tu­ra mes­so in pista un pro­dot­to nuo­vo di zec­ca del­la sua pian­ta­gio­ne, ri­bat­tez­za­to os­sia “ef­fer­ve­scen­za Mar­kle”: da quel che è da­to sa­pe­re, si trat­ta di un nuo­vo ibri­do a ba­se di marijuana ad uso ri­crea­ti­vo. «Dal­le no­stre par­ti, la can­na­bis è qua­si di uso co­mu­ne e vie­ne con­si­de­ra­ta una so­stan­za che può tor­na­re uti­le, a pat­to ov­via­men­te di non abu­sar­ne», con­ti­nua lui. Si con­si­de­ra una sor­ta di pio­nie­re nel set­to­re, e van­ta nel­la sua fat­to­ria del sud dell’Ore­gon tec­ni­che in­no­va­ti­ve di col­ti­va­zio­ne, con l’uso spe­ri­men­ta­le di nuo­ve lu­ci, nuo­ve ser­re, nuo­ve mi­sce­le. La can­na­bis fra i pa­ren­ti di Meghan è un af­fa­re co­me un al­tro, e in­fat­ti an­che la ma­dre di Ty­ler, Tracy, che la­vo­ra in un’agen­zia di rac­col­ta pub­bli­ci­ta­ria, par­te­ci­pa a pie­no ti­to­lo, nel tem­po li­be­ro, al­lo svi­lup­po dell’at­ti­vi­tà di fa­mi­glia.

Qual­che pro­ble­ma pe­rò è ve­nu­to dal so­cio del ni­po­te di Meghan, Fred Ta­mayo, 49 an­ni, per an­ni nel mi­ri­no del­la giu­sti­zia ame­ri­ca­na, quan­do la marijuana era an­co­ra il­le­ga­le e si vi­de se­que­stra­re di­ver­se cen­ti­na­ia del­le sue pre­zio­se pian­ti­ne, na­sco­ste in un bun­ker. Lui stes­so finì in ga­le­ra per do­di­ci me­si. Ac­qua pas­sa­ta. Og­gi il bu­si­ness dei due va a gon­fie ve­le, si ag­gi­ra in­tor­no ai 3,5 mi­lio­ni di dol­la­ri e pro­met­te di cre­sce­re an­co­ra, gar­zie a una li­cen­za di ven­di­ta al det­ta­glio, che do­vreb­be mol­ti­pli­ca­re i gua­da­gni. Cer­to, il te­ma re­sta un ta­bù in Gran Bre­ta­gna, do­ve la can­na­bis con­ti­nua a es­se­re vis­su­ta uf­fi­cial­men­te co­me una via pre­fe­ren­zia­le di ac­ces­so al­le dro­ghe pe­san­ti. E, a con­ti fat­ti, Ty­ler ri­schia di es­se­re l’en­ne­si­mo pa­ren­te in­gom­bran­te per Meghan, già sul­la di­fen­si­va per le po­co sim­pa­ti­che ester­na­zio­ni del­la so­rel­la­stra, Sa­man­tha Grant, che sen­za trop­pi com­pli­men­ti ha det­to che «Meghan pre­fe­ri­sce in­vi­ta­re al suo ma­tri­mo­nio due­mi­la per­so­ne sco­no­sciu­te piut­to­sto che ave­re i suoi i pa­ren­ti». C’è poi il fra­tel­la­stro, Tho­mas Mar­kle ju­nior, il pa­dre di Ty­ler, an­ch’egli as­sai fa­sti­dio­so: «Mia so­rel­la si è mon­ta­ta la te­sta ed è una per­so­na fal­sa che sta re­ci­tan­do una par­te, quel­la del­la fi­lan­tro­pa ca­ri­ta­te­vo­le. In real­tà non è nul­la di tut­to que­sto, in par­ti­co­la­re per la sua fa­mi­glia», ha di­chia­ra­to.

Tho­mas Mar­kle ju­nior avreb­be ad­di­rit­tu­ra ten­ta­to di con­tat­ta­re Buc­kin­gham Pa­la­ce per tre vol­te, nel ten­ta­ti­vo di met­ter­si in con­tat­to con la so­rel­la­stra. Tut­to va­no. Meghan si è ne­ga­ta e lo stes­so fa­rà con il ni­po­te col­ti­va­to­re di marijuana. Il qua­le, tut­ta­via, pro­va a in­si­ste­re: «Zia Meghan è na­ta e cre­sciu­ta in Ca­li­for­nia, non può che con­di­vi­de­re idee e sti­li di vi­ta ame­ri­ca­ni e so­no si­cu­ro che pri­ma o poi vor­rà tor­na­re a fre­quen­ta­re i suoi fa­mi­lia­ri». Di si­cu­ro non è quan­to si au­gu­ra la re­gi­na Eli­sa­bet­ta II. Che ha ap­pe­na ce­le­bra­to i 92 an­ni e non in­ten­de gua­star­si la fe­sta.

«CON ME PIC­CO­LI­NO LEI ERA DE­LI­ZIO­SA E SIMPATICA: UN AN­GE­LO»

E IL PA­DRE OS­SER­VA AM­MI­RA­TO Tho­mas Mar­kle, 73 an­ni, pa­dre di Meghan, sua ter­zo­ge­ni­ta, e di al­tri due fi­gli, Sa­man­tha Grant e Tho­mas ju­nior, na­ti da un pre­ce­den­te ma­tri­mo­nio. Tho­mas ju­nior é il pa­dre di Ty­ler, il fie­ro col­ti­va­to­re. Sot­to, Meghan, 36,...

OR­GO­GLIO­SO DEL SUO PRO­DOT­TO, CHE LUI CON­SI­DE­RA UN TOCCASANA Ty­ler Doo­ley mo­stra sod­di­sfat­to il frut­to del­le sue fa­ti­che di agri­col­to­re mo­der­no: sac­chi col­mi di marijuana a uso ri­crea­ti­vo. Il ni­po­te di Meghan ri­cor­da co­me la zia lo amas­se quan­do era...

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.