I se­gre­ti del­la se­rie-re­cord

The Good Doc­tor

GENTE - - Sommario - DI IGOR RUG­GE­RI

La sua fac­cia pu­li­ta da bra­vo ra­gaz­zo tie­ne in­col­la­ti al vi­deo ol­tre 5 mi­lio­ni di spet­ta­to­ri. Fred­die Hi­gh­mo­re, 26 an­ni, è il pro­ta­go­ni­sta del se­rial Tv The Good Doc­tor, che ha de­but­ta­to su Ra­iu­no con un se­gui­to straor­di­na­rio. La pri­ma pun­ta­ta ha rac­col­to un’au­dien­ce ec­ce­zio­na­le, pa­ri esat­ta­men­te a 5 mi­lio­ni e 229 mi­la uten­ti, e lo share ha toc­ca­to ad­di­rit­tu­ra il 34,5 per cen­to. Hi­gh­mo­re in­ter­pre­ta nel se­rial il ruo­lo di Shaun Mur­phy, un me­di­co chi­rur­go af­fet- to da au­ti­smo, ma do­ta­to per com­pen­sa­zio­ne di una in­cre­di­bi­le ca­pa­ci­tà di dia­gno­si e di un ta­len­to sen­za pa­ri per il suo la­vo­ro. La sto­ria di que­sto dot­to­re di­sa­bi­le, ca­pa­ce di su­pe­ra­re la dif­fi­den­za ge­ne­ra­le e di cu­ra­re con suc­ces­so gli al­tri, av­vin­ce e com­muo­ve il pub­bli­co al mas­si­mo gra­do. Al pa­ri di Ray­mond Bab­bit, il per­so­nag­gio au­ti­sti­co di Du­stin Hof­f­man nel film Rain Man, in gra­do di ese­gui­re a men­te in un at­ti­mo com­pli­ca­ti cal­co­li ma­te­ma­ti­ci, Shaun Mur­phy sof­fre del­la sin­dro­me del Sa­vant, che com­por­ta di­stur­bi co­gni­ti­vi gra­vi as­sie­me al­lo svi­lup­po ab­nor-

me di una abi­li­tà par­ti­co­la­re. E Fred­die Hi­gh­mo­re è bra­vis­si­mo nel ca­ri­car­si sul­le spal­le un ruo­lo co­sì dif­fi­ci­le.

In­gle­se, fi­glio d’ar­te, il gio­va­ne è na­to a Lon­dra e fin da bam­bi­no re­ci­ta per il ci­ne­ma e la Tv. Suo pa­dre Ed­ward Hi­gh­mo­re è un at­to­re di fic­tion e ha la­vo­ra­to con il fi­glio nel­la mi­ni­se­rie Jack e il fa­gio­lo ma

gi­co di­ret­ta da Brian Hen­son nel 2001 (in cui in­ter­pre­ta­va­no pro­prio un pa­dre e un fi­glio). Sua ma­dre Sue La­ti­mer è una no­ta agen­te tea­tra­le e cu­ra gli in­te­res­si di Da­niel Ra­d­clif­fe, pro­ta­go­ni­sta del­la sa­ga ci­ne­ma­to­gra­fi­ca di Har­ry Pot­ter. Il fra­tel­lo mi­no­re Ber­tie Hi­gh­mo­re, 23 an­ni, è an­che lui un at­to­re e nel 1999 è ap­par­so con Fred­die nel­la com­me­dia Wo

men Tal­king Dir­ty, ac­can­to a He­le­na Bo­n­ham Car­ter. L’in­di­scu­ti­bi­le ta­len­to di fa­mi­glia è co­mun­que il mag­gio­re, di­ven­ta­to già a 12 an­ni una mi­ni­star per ave­re af­fian­ca­to John­ny Depp in Ne­ver­land - Un so­gno per la vi­ta di Marc For­ster e La fab­bri­ca di cioc­co­la­to di Tim Bur­ton. Sem­bra an­zi che il di­vo stes­so, im­pres­sio­na­to dal­la bra­vu­ra del suo pic­co­lo part­ner Fred­die

HAN­NO CA­PI­TO ERA SU­BI­TO CHE O EDESTINAT PR

LAU­REA­TO IN LIN­GUE, PARLA BE­NE FRAN­CE­SE, SPA­GNO­LO E ARA­BO

nel pri­mo film, ab­bia sug­ge­ri­to al re­gi­sta del se­con­do di scrit­tu­rar­lo.

La car­rie­ra di Hi­gh­mo­re è pro­se­gui­ta al fian­co di al­tri mo­stri sa­cri del ci­ne­ma, co­me Rus­sell Cro­we in Un’ot­ti­ma an­na­ta e Ro­bin Wil­liams in La mu­si­ca nel cuo­re. Nel 2011 ha avu­to il pri­mo ruo­lo da pro­ta­go­ni­sta ac­can­to a Em­ma Ro­berts in L’ar­te di

ca­var­se­la, pre­sen­ta­to al Sun­dan­ce Film Fe­sti­val. Poi ha con­qui­sta­to il pub­bli­co te­le­vi­si­vo ame­ri­ca­no gra­zie a Ba­tes Mo­tel, se­rie horror ap­par­sa dal 2013 al 2017 sul ca­na­le A&E (e in Ita­lia su Raidue), in cui Fred­die è il gio­va­ne Nor­man Ba­tes, per­so­nag­gio di cul­to di Psy­cho, il ca­po­la­vo­ro di Al­fred Hit­ch­cock. E ades­so The Good Doc­tor lo ha de­fi­ni­ti­va­men­te con­sa­cra­to. Pu­re es­sen­do or­mai un di­vo, di lui si sa po­co, per­ché Fred­die è sem­pre sta­to bra­vo a di­fen­de­re la sua pri­va­cy e non co­mu­ni­ca sui so­cial net­work. Mal­gra­do il suc­ces­so, non ha ab­ban­do­na­to la scuo­la e ha stu­dia­to lin­gue stra­nie­re all’Uni­ver­si­tà di Cam­brid­ge. Parla il fran­ce­se, lo spa­gno­lo e l’ara­bo. Ri­sie­de a Lon­dra ed è un gran­de ti­fo­so del­la squa­dra lo­ca­le dell’Ar­se­nal. Uno dei suoi mi­glio­ri ami­ci è Da­niel Ra­d­clif­fe, co­no­sciu­to tra­mi­te la ma­dre Sue. La vi­ta sen­ti­men­ta­le del gio­va­ne at­to­re è pro­tet­ta dal ri­ser­bo, ma pa­re che al pre­sen­te non ab­bia le­ga­mi. In pas­sa­to in­ve­ce il suo no­me è sta­to ac­co­sta­to ad al­cu­ne at­tri­ci. Dal 2006 al 2009 ha avu­to una re­la­zio­ne ado­le­scen­zia­le con Sa­rah Bol­ger, in­ter­pre­te ir­lan­de­se del­la se­rie Tv

I Tu­dors, più an­zia­na di lui di un an­no. La cop­pia ha an­che re­ci­ta­to in­sie­me nel film fan­ta­sy Spi­der­wick - Le cronache.

Un me­se do­po la fi­ne del­la sto­ria con Sa­rah a Fred­die è sta­to at­tri­bui­to un bre­ve flirt con Da­ko­ta Fan­ning, una del­le più no­te e pro­met­ten­ti at­tri­ci del­la gio­va­ne ge­ne­ra­zio­ne di Hol­ly­wood. Pro­ta­go­ni­sta del­la sa­ga di Twi­light, ora ha 24 an­ni e ap­pa­re an­che nel re­cen­te film Ocean’s 8. Si parla in­fi­ne per Hi­gh­mo­re di un ter­zo le­ga­me, na­to e con­clu­so nel 2016, con Abi­gail Bre­slin, l’ame­ri­ca­na di 22 an­ni can­di­da­ta ra­gaz­zi­na all’Oscar nel 2007 co­me mi­glio­re at­tri­ce non pro­ta­go­ni­sta del­la com­me­dia Lit­tle Miss Sun­shi­ne, pe­rò l’esi­sten­za di que­sta re­la­zio­ne è smen­ti­ta da al­cu­ne te­sta­te di gos­sip di ol­treo­cea­no.

Fred­die non ama fa­re par­la­re di sé, a me­no che non si trat­ti del suc­ces­so co­me at­to­re. Fi­no­ra ne ha avu­to as­sai e ha ac­cu­mu­la­to un pa­tri­mo­nio in­gen­te, che mam­ma Sue, agen­te del fi­glio, am­mi­ni­stra con ac­cor­tez­za pro­fes­sio­na­le. Il gio­va­ne Hi­gh­mo­re gua­da­gna 4 mi­lio­ni di dol­la­ri all’an­no (cir­ca 3,5 mi­lio­ni di eu­ro) e ha fi- nan­zia­to le ri­pre­se di The Good Doc­tor, che gli ren­de an­che co­me pro­dut­to­re. Quin­di il le­ga­me con il pro­prio per­so­nag­gio di Shaun Mur­phy è dop­pio. «Nel mon­do di og­gi con tan­ti pro­ble­mi quo­ti­dia­ni l’idea di qual­cu­no che ha un gran cuo­re e cer­ca di fa­re la co­sa giu­sta at­ti­ra le per­so­ne», di­ce Fred­die. «Il suo ot­ti­mi­smo è la co­sa che ap­prez­zo di più. Il suo sguar­do fi­du­cio­so sul mon­do, il fat­to che cer­chi sem­pre di ve­de­re il me­glio in ogni per­so­na».

«L’OT­TI­MI­SMO DI SHAUN MUR­PHY È LA CO­SA CHE AP­PREZ­ZO DI PIÙ. CER­CA SEM­PRE DI VE­DE­RE IL ME­GLIO IN OGNU­NO», DI­CE L’AT­TO­RE

DUE FILM CON JOHN­NY DEPP Fred­die con John­ny Depp, ora 55 an­ni, al­la pri­ma del film La fab­bri­ca di cioc­co­la­to nel 2005. In al­to a de­stra, i due at­to­ri an­co­ra in­sie­me in Ne­ver­land - Un so­gno per la vi­ta.GIÀ DA BAM­BI­NO RECITAVA CON I DI­VI Hi­gh­mo­re e Ro­bin Wil­liams (1951-2014) in La mu­si­ca nel cuo­re del 2007. Fred­die ha de­but­ta­to co­me at­to­re a 6 an­ni in al­cu­ni film per la Tv.

TUT­TA LA FA­MI­GLIA LA­VO­RA NEL CI­NE­MA Lon­dra. Fred­die con i ge­ni­to­ri Sue La­ti­mer, agen­te che cu­ra an­che gli in­te­res­si del fi­glio, e il pa­dre Ed­ward, 57 an­ni, at­to­re Tv con cui ha re­ci­ta­to nel­la se­rie Jack e il fa­gio­lo ma­gi­co. La fa­mi­glia com­pren­de inol­tre Ber­tie, 23, fra­tel­lo di Fred­die e an­che lui at­to­re. So­no ap­par­si in­sie­me in Wo­men Tal­king Dir­ty.

È AU­TI­STI­CO, MA CU­RA GLI AL­TRI Fred­die Hi­gh­mo­re, 26 an­ni, vi­ci­no a un mo­del­lo ana­to­mi­co in una sce­na di The Good Doc­tor. Il suo per­so­nag­gio è il me­di­co au­ti­sti­co Shaun Mur­phy, do­ta­to di una in­cre­di­bi­le ca­pa­ci­tà di dia­gno­si e di un ta­len­to sen­za pa­ri.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.