Storia di co­per­ti­na Tre mi­lio­ni di spasimanti per Diletta Leot­ta

SO­GNA­NO DI SPOSARLA, COMMMENTANO OGNI SUA FO­TO, LA RIEMPIONO DI COMPLIMENTI. MA DILETTA, LA NUO­VA RE­GI­NA DEL CAL­CIO, HA GIÀ DE­CI­SO: DI­RÀ “SÌ” A MAT­TEO

GENTE - - Sommario - DI SA­BRI­NA BO­NA­LU­MI

U n po’ co­me una ven­ta­ta di aria fre­sca nel de­ser­to cit­ta­di­no d’ago­sto. O un bic­chie­re di ac­qua e men­ta do­po set­ti­ma­ne di ar­su­ra. È an­da­ta più o me­no co­sì. Per qual­che istan­te, i fa­na­ti­ci del cal­cio si so­no con­so­la­ti dall’asti­nen­za da cam­pio­na­to: so­no ba­sta­ti tre pal­leg­gi, co­scia-gi­noc­chio-punta, pub­bli­ca­ti su In­sta­gram po­chi gior­ni fa per far­li sen­ti­re me­no so­li, e con­qui­star­li de­fi­ni­ti­va­men­te. Ci sem­bra qua­si di sen­tir­la la “ola” de­gli ol­tre 950 mi­la che han­no guar­da­to Diletta Leot­ta pal­leg­gia­re con abi­to fio­ra­to, cam­pe­ros e chio- ma sciol­ta e do­ra­ta al ven­to.

I fan si so­no sca­te­na­ti, sof­fer­man­do­si più vol­te sul vi­deo, nem­me­no fos­se il pri­mo gol di Ro­nal­do in ma­gliet­ta bian­co­ne­ra. Ado­ran­ti, co­me so­no di so­li­to i tre mi­lio­ni di fol­lo­wer che non si per­do­no nem­me­no una del­le fo­to o dei vi­deo che la con­dut­tri­ce pub­bli­ca. E al­lo­ra sì che par­te il val­zer di li­ke, pio­vo­no complimenti e non si ri­spar­mia­no ap­prez­za­men­ti. Co­sì bion­da, co­sì si­nuo­sa, co­sì so­la­re: a giu­di­ca­re dai nu­me­ri del web, Diletta rap­pre­sen­ta la donna dei so­gni, la più am­bi­ta del mo­men­to, quel­la che i suoi se­gua­ci vor­reb­be­ro tan­to spo­sa­re. E non c’è da sor­pren­der­si se, in quell’af­fol­la­to mon­do vir­tua­le, mal­de­stri e ti­mi­di ten­ta­ti­vi di cor-

teg­gia­men­to ven­go­no mes­si in at­to qua­si quo­ti­dia­na­men­te. Sen­za ri­scon­tri, pe­rò. È tem­po per­so: il cuo­re di Diletta bat­te già, bat­te da tem­po e bat­te for­te per Mat­teo Mam­mì, pre­stan­te top ma­na­ger di Sky, al qua­le è le­ga­ta da ol­tre un an­no e mez­zo.

È a lui, in­fat­ti, che Diletta de­di­ca ogni spa­zio e mo­men­to li­be­ro che rie­sce a ri­ta­gliar­si in que­st’esta­te di gran­de la­vo­ro. L’ar­mo­nia di cop­pia è to­ta­le, co­me è evi­den­te dal­le fo­to­gra­fie esclusive di que­ste pa­gi­ne. Per nul­la di­vi, ri­ser­va­tis­si­mi, de­si­de­ro­si so­lo di uno scam­po­lo di pace e tre­gua da ri­flet­to­ri ( per lei), i due so­no sta­ti in­ter­cet­ta­ti dall’ob­biet­ti­vo del nostro fo­to­gra­fo nel­la spiag­gia del Ca­la di Vol­pe, uno de­gli an­go­li più ro­man­ti­ci ed esclu­si­vi del­la Co­sta Sme­ral­da. Il ri­sul­ta­to dal ca­sua­le in­con­tro è un si­pa­riet­to di­ver­ten­te che met­te buo­nu­mo­re so­lo a guar­dar­lo ed esal­ta la fre­schez­za del­la con­dut­tri­ce, mi­sta a una pro­rom­pen­te fi­si­ci­tà, cur­ve per­fet­te che lei ha de­fi­ni­to «spor­ti­ve», for­gia­te da ses­sio­ni di stret­ching, pi­la­tes e per­si­no al­le­na­men­ti di bo­xe.

I due scher­za­no in spiag­gia, si ri­las­sa­no, lei col­ti­va la tin­ta­rel­la e poi di nuo­vo in­sie­me si rin­fre­sca­no in ri­va all’in­con­fon­di­bi­le ac­qua lim­pi­da di Sar­de­gna. Po­che ore di stac­co, poi Diletta de­ve tor­na­re al do­ve­re, de­di­car­si al­la pre­pa­ra­zio­ne dell’au­tun­no che ver­rà e che si pre­an­nun­cia to­stis­si­mo.

Per lei è la sta­gio­ne del gran­de sal­to: da gior­na­li­sta di Sky di­ven­ta il volto del­la se­rie A sul­la piat­ta­for­ma Dazn (vi spie­ghia­mo che cos’è a pag. 6). In­sie­me con lei ci sa­rà Pao­lo Maldini co­me volto del brand Dazn e opi­nio­ni­sta per i mat­ch più im­por­tan­ti. La svolta pro­fes­sio­na­le, che Diletta si è gua­da­gna­ta sul cam­po, ha la­scia­to spiaz­za­ti mol­ti ad­det­ti ai la­vo­ri te­le­vi­si­vi che ave­va­no da­to per scon­ta­to che la bion­da ca­ta­ne­se avreb­be pre­so il po­sto di Ila­ria D’Ami­co, all’ad­dio del sa­lot­to cal­ci­sti­co Sky Cal­cio Show do­po quin­di­ci an­ni. Pre­vi­sio­ne sba­glia­ta: al po­sto del­la com­pa­gna di Buf­fon nes­su­na donna, ma la com­pe­ten­za di Ales­san­dro Bo­nan, che esor­di­rà il 19 ago­sto.

Stes­so da­ta an­che per Diletta, al­le pre­se con la sua nuo­va sfi­da “da gran­de”. Ma non c’è so­lo cal­cio nel suo oriz­zon­te: da ot­to­bre sa­rà im­pe­gna­ta an­che nel­la con­du­zio­ne de Il con­ta­di­no cer­ca mo­glie, in on­da su Fo­xLi­fe. Do­po Si­mo­na Ven­tu­ra e l’at­tri­ce Ile­nia Laz­za­rin, sa­rà la ver­ve del­la Leot­ta a de­streg­giar­si tra cin­que contadini sin­gle de­si­de­ro­si di apri­re le por­te del­le lo­ro fat­to­rie nel­le cam­pa­gne d’Ita­lia per ten­ta­re di co­no­sce­re l’amore del­la donna idea­le. E, non c’è due sen­za tre: do­po due pro­gram­mi Tv c’è an­che la ra­dio per lei. Da qua­si un an­no, in­fat­ti, fa par­te del team di 105 Ta­ke Away, tra­smis­sio­ne ra­dio­fo­ni­ca in on­da dal lu­ne­dì al ve­ner­dì, dal­le 12.00 al­le 14.00, su Ra­dio 105.

Non si ri­spar­mia Diletta, è gio­va­ne e ha tan­ta vo­glia di fare, di spe­ri­men­ta­re, di cu­rio­sa­re nell’uni­ver­so dell’ete­re.

Il 16 ago­sto spe­gne­rà 27 can­de­li­ne, e sem­bra­no lon­ta­nis­si­mi gli stu­di e la lau­rea in Giu­ri­spru­den­za e gli esor­di, ave­va ap­pe­na 19 an­ni, sul­la re­te lo­ca­le An­ten­na Si­ci­lia. Pas­so do­po pas­so, su tac­chi a spil­lo e stret­ta in tu­bi­ni fa­scian­ti, sor­ri­so pron­to e par­lan­ti­na sciol­ta, si fa co­no­sce­re al pub­bli­co: è il 2012, quan­do di­ven­ta una del­le con­dut­tri­ci di Sky Me­teo 24, poi nel 2015-2016 ini­zia con il cal­cio, con la Se­rie B su Sky Sport 1. Si ca­pi­va già da al­lo­ra che la ra­gaz­za ar­ri­va­ta da Ca­ta­nia ave­va la grin­ta di chi sa do­ve vuo­le ar­ri­va­re. I fol­lo­wer non stan­no più nel­la pel­le, il fi­schio d’ini­zio del Cam­pio­na­to è al­le por­te. Ol­tre al rientro in cam­po de­gli ido­li del pal­lo­ne, ci sa­rà Diletta, at­te­sa da mol­ti co­me Ro­nal­do. Per lei nes­sun fi­schio, so­lo ova­zio­ni.

AC­CAN­TO A LEI, SU “DAZN”, CI SA­RÀ PAO­LO MALDINI

CUR­VE DA OLA Por­to Cer­vo (Ol­bia). Diletta Leot­ta en­tra con pru­den­za in ac­qua men­tre sul vi­so si leg­ge un bri­vi­do. Il pro­fi­lo del suo cor­po è si­nuo­sis­si­mo: so­no que­ste cur­ve che, ol­tre al­la ver­ve e al­le in­dub­bie ca­pa­ci­tà di con­dut­tri­ce di pro­gram­mi spor­ti­vi, man­da­no nel pal­lo­ne mi­lio­ni di uo­mi­ni. A ogni suo scat­to sui so­cial pio­vo­no de­ci­ne di “ola” da sta­dio. Sa­bri­na Bo­na­lu­mi OGNI SUO VIAG­GIO È DOCUMENTATO Dall’al­to, tre im­ma­gi­ni trat­te dal pro­fi­lo In­sta­gram del­la Leot­ta che con­ta cir­ca tre mi­lio­ni di fol­lo­wer. In sen­so ora­rio, Diletta gio­ca a fare la si­re­na (era il pri­mo ba­gno dell’esta­te); Ca­pi­tan Leot­ta in azio­ne a Por­to­ve­ne­re; in­fi­ne, la con­dut­tri­ce in­can­te­vo­le in ver­sio­ne bu­co­li­ca.

AN­CHE IL COSTUME BRILLA E AT­TI­RA Do­po un ba­gno ri­sto­ra­to­re, Diletta si sten­de sul let­ti­no per asciu­gar­si e ri­las­sar­si. Si la­scia ba­cia­re dal so­le, pro­tet­ta da oc­chia­li scu­ri, for­se un mo­do per es­se­re me­no ri­co­no­sci­bi­le ed evi­ta­re l’as­sal­to dei fan a cac­cia di sel­fie. La Leot­ta se­gue con at­ten­zio­ne la mo­da e qui lo con­fer­ma: ha scel­to il co­lor ame­ti­sta con ba­glio­ri do­ra­ti, il top dell’esta­te. IN BIKINI AME­TI­STA È, CO­ME SEM­PRE, MO­DA ATTENTA AL­LA

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.