Il pic­co­lo Bud­d­ha è un cri­mi­na­le

CIN­QUE ADEPTI DEL PREDICATORE SO­NO SPARITI NEL NUL­LA. LA PO­LI­ZIA PUNTA IL DITO CON­TRO DI LUI. «È VIOLENTO E BRAMOSO DI SES­SO», DI­CE CHI È FUGGITO DAI SUOI CEN­TRI

GENTE - - SOMMARIO - DI FRANCESCO VICARIO

Èpas­sa­to alla storia per la sue straor­di­na­rie do­ti asce­ti­che. Nel 2005, quan­do ave­va so­lo 15 anni, fu in gra­do, dis­se­ro i suoi se­gua­ci, di me­di­ta­re per no­ve me­si sot­to un al­be­ro del­le fo­re­ste ne­pa­le­si di Chit­wan, nel di­stret­to di Ba­ra, pa­re sen­za av­ver­ti­re i bi­so­gni fi­si­ci dei co­mu­ni mor­ta­li qua­li son­no, fa­me e se­te.

Ram Ba­ha­dur Bo­m­jon, clas­se 1990, na­to in Ne­pal, è conosciuto con di­ver­si no­mi. In Oc­ci­den­te è il Pic­co­lo Bud­d­ha, ap­pel­la­ti­vo mutuato dal ti­to­lo del film di­ret­to nel 1993 da Ber­nar­do Ber­to­luc­ci. Bo­m­jon è dun­que con­si­de­ra­to dai suoi adepti co­me la rein­car­na­zio­ne del prin­ci­pe vis­su­to tra il 566 e il 486 a.C. Tut­ta­via og­gi è al centro di un gua­io mol­to ter­re­no: la po­li­zia ne­pa­le­se lo sor­ve­glia a vista nell’ash­ram, il mo­na­ste­ro, in cui vi­ve, fuo­ri dal­la ca­pi­ta­le Ka­th­man­du, a se­gui­to di di­ver­se de­nun­ce, an­che per omi­ci­dio. So­no cin­que, in­fat­ti, due uo­mi­ni e tre don­ne, i di­sce­po­li che si so­no av­vi­ci­na­ti alla me­di­ta­zio­ne di Bo­m­jon e che poi sa­reb­be­ro spariti nel nul­la, se­con­do le de­nun­ce pre­sen­ta­te dal­le fa­mi­glie al­le au­to­ri­tà. Le qua­li fa­mi­glie per lun­go tem­po - in tut­ti i ca­si gli ul­ti­mi con­tat­ti con i con­giun­ti so­no sta­ti tra il 2010 e il 2012 - han­no giu­sti­fi­ca­to la man­can­za di cen­ni con la scel­ta dei pro­pri cari di vi­ve­re lon­ta­no da tut­to e tut­ti, e si so­no ac­con­ten­ta­te di no­ti­zie fram­men­ta­rie. Fi­no a quan­do so­no scat­ta­te le de­nun­ce.

È sta­to il si­to di in­for­ma­zio­ne www.se­to­pa­ti.com a ri­co­strui­re, gra­zie al rac­con­to di una ex adep­ta, una ra­gaz­za slo­vac­ca, le mi­ste­rio­se scom­par­se e a ri­por­ta­re i det­ta­gli sul­le pra­ti­che vio­len­te che sa­reb­be­ro sta­te in­fer­te ai mem­bri del­la co­mu­ni­tà. E così si sa­reb­be­ro de­li­nea­ti i con­tor­ni del­la vi­ta in quel­le oa­si di me­di­ta­zio­ne: per­cos­se e vio­len­ze di ogni ge­ne­re, an­che ses­sua­li, cau­sa­te dal­la bu­li­mia car­na­le di cui sof­fre il mae­stro, ali­men­ta­ta, è sta­to ri­por­ta­to da un al­tro gior­na­le, il Da­r­jee­ling Ch­ro­ni­cle, dai de­cot­ti a ba­se del fun­go hi­ma­lia­no yar­sa­gum­ba, un po­ten­te via­gra na­tu­ra­le, di cui Bo­m­jon fa­reb­be uso.

In ba­se al­le in­for­ma­zio­ni rac­col­te da­gli in­qui­ren­ti, sa­reb­be ben più nu­tri­ta la li­sta di no­mi del­le per­so­ne scom­par­se e pre­su­mi­bil­men­te mor­te. Le vit­ti­me sa­reb­be­ro sta­te se­pol­te nel­le aree mon­ta­gno­se do­ve sor­go­no i va­ri cen­tri di me­di­ta­zio­ne di Bo­m­jon. L’as­so­cia­zio­ne re­li­gio­sa che fa ca­po al gu­ru re­spin­ge con for­za ogni ac­cu­sa. Re­sta il di­lem­ma: que­sto ex bim­bo elet­to, og­gi gio­va­ne uo­mo, è un san­to o un aguz­zi­no?

È SORVEGLIATO Ka­th­man­du. In pri­mo pia­no, Ram Ba­ha­dur Bo­m­jon, 28 anni, fa­mo­so gu­ru bud­d­hi­sta ne­pa­le­se, cir­con­da­to da al­cu­ni gio­va­ni adepti e sorvegliato da agen­ti di po­li­zia: è ac­cu­sa­to di stu­pri, vio­len­ze e omi­ci­di con­su­ma­ti nel suo ash­ram.

MEDITÒ PER ME­SI SOT­TO UN AL­BE­RO Ba­ra (Ne­pal). Bo­m­jon all’epo­ca del­la lun­ga me­di­ta­zio­ne che lo fe­ce co­no­sce­re in tut­to il mon­do. Era il 2005, lui ave­va ap­pe­na 15 anni. Si dis­se che aves­se tra­scor­so in tran­ce mol­ti me­si sen­za dor­mi­re, man­gia­re e be­re. Fu al­lo­ra che si gua­da­gnò l’ap­pel­la­ti­vo di Pic­co­lo Bud­d­ha.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.