PER­CHÉ IL PA­PA HA DE­FI­NI­TO LA MA­DON­NA L’IN­FLUEN­CER DI DIO?

Du­ran­te la ve­glia del­la Gior­na­ta mon­dia­le del­la gio­ven­tù a Pa­na­ma, Fran­ce­sco ha par­la­to di Ma­ria in que­sto mo­do. Co­me van­no let­te le sue pa­ro­le?

GENTE - - RISPONDE -

Que­sto Pa­pa, che da­van­ti a 600 mi­la gio­va­ni ar­ri­va­ti da mol­ti Pae­si, pro­cla­ma la Ma­don­na la più gran­de in­fluen­cer di Dio, usan­do il vo­ca­bo­la­rio mo­der­nis­si­mo dei ra­gaz­zi, è sba­lor­di­ti­vo. An­cor di più è co­me sia riu­sci­to a far pas­sa­re il mes­sag­gio non so­lo usan­do il lo­ro lin­guag­gio ma an­che il lo­ro “gio­cat­to­lo”. Par­la il Pa­pa: «Sen­za al­cun dub­bio la gio­va­ne don­na di Na­za­re­th non com­pa­ri­va “nel­le re­ti so­cia­li” dell’epo­ca. Pe­rò sen­za vo­ler­lo, né cer­car­lo, è la don­na che ha avu­to la mag­gior in­fluen­za nel­la Sto­ria». E qui c’è il sal­to an­cor più “po­ten­te”. «An­che voi, usan­do be­ne i mez­zi che vi con­net­to­no tra di voi e con tan­tis­si­ma gen­te, con le vo­stre ma­ni, con il vo­stro cuo­re e con la vo­stra te­sta, po­tre­ste sen­tir­vi par­te di una co­mu­ni­tà più gran­de, che ha bi­so­gno di voi e del­la qua­le an­che voi ave­te bi­so­gno». «Ra­gaz­zi, non sie­te il fu­tu­ro! Rap­pre­sen­ta­te l’ades­so del­la Sto­ria. Sie­te gli in­fluen­cer di Dio nel XXI se­co­lo!». An­co­ra una vol­ta que­sto Pa­pa fa il pro­fe­ta che esal­ta e stra­paz­za. E co­me i pro­fe­ti ve­ri non si fer­ma al­le teo­rie. Ci por­ta da­van­ti ca­sa il Dio dei po­ve­ri, un Dio che par­la co­me noi, che pian­ge e sor­ri­de co­me ha fat­to lui, il Cri­sto, ai suoi tem­pi, vi­ven­do non nel tem­pio ma sul­le stra­de. ( Nel­la fo­to, L’im­ma­co­la­ta con­ce­zio­ne di Phi­lip Veit a Tri­ni­tà dei Mon­ti, Ro­ma).

Ri­spon­de DON AN­TO­NIO MAZZI fon­da­to­re co­mu­ni­tà Exo­dus

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.