L’INFERTILITÀ MA­SCHI­LE È CRE­SCIU­TA DEL 9%: DA CO­SA PO­TREB­BE DIPENDERE?

Que­sta cre­scen­te con­di­zio­ne pa­to­lo­gi­ca spin­ge­rà sem­pre più cop­pie a ri­vol­ger­si al­la fe­con­da­zio­ne as­si­sti­ta? C’è ri­me­dio?

GENTE - - Sommario -

La ri­spo­sta più cre­di­bi­le ri­guar­da gli sti­li di vi­ta de­gli uo­mi­ni og­get­to del­la ri­cer­ca, che ha vi­sto il più am­pio cam­pio­ne (120 mi­la) mai ana­liz­za­to fi­no­ra nel­la let­te­ra­tu­ra scien­ti­fi­ca mon­dia­le. Bi­so­gne­rà par­ti­re da que­sti da­ti per al­tri stu­di al­tret­tan­to ap­pro­fon­di­ti, ma tra le chia­vi per com­pren­de­re il fe­no­me­no ci so­no abi­tu­di­ni ali­men­ta­ri sba­glia­te e l’espo­si­zio­ne a so­stan­ze tos­si­che, fu­mo e dro­ghe in pri­mis. In par­ti­co­la­re, ab­bia­mo no­ta­to un con­su­mo mol­to dif­fu­so, sia cro­ni­co, sia sal­tua­rio, di co­cai­na e can­na­bis sen­za che il pa­zien­te si sen­tis­se di ri­fe­rir­lo al me­di­co. Inol­tre, per quan­to ri­guar­da gli uo­mi­ni, l’infertilità è an­che que­stio­ne di man­can­za di un check-up pre­ven­ti­vo in età gio­va­ni­le, co­sa che av­ve­ni­va con i clas­si­ci con­trol­li per la vi­si­ta di le­va e che ora non av­vie­ne più. Del­la sa­lu­te ri­pro­dut­ti­va, in­som­ma, so­prat­tut­to i ma­schi non si oc­cu­pa­no fin­ché da adul­ti, cer­can­do un fi­glio, non di­ven­ta pa­to­lo­gia. A quel pun­to pe­rò si ri­schia che sia or­mai tar­di. La stra­da del fu­tu­ro è pre­ser­va­re la pro­pria fer­ti­li­tà in an­ti­ci­po gra­zie a nuo­ve tec­ni­che me­di­che all’avan­guar­dia.

Ri­spon­de DA­NIE­LA GALLIANO gi­ne­co­lo­ga, di­ret­tri­ce del Cen­tro Ivi di Ro­ma

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.