Non è pec­ca­to MET­TER­SI IN EVI­DEN­ZA

GRAN­DE RI­TOR­NO, DI­RET­TA­MEN­TE DA­GLI AN­NI 80, DEI CO­LO­RI ELET­TRI­CI E SHOC­KING. TINTE FOR­TI, PER NON PAS­SA­RE INOS­SER­VA­TE. MA AT­TEN­ZIO­NE: VAN­NO ABBINATE CON SA­PIEN­ZA

GENTE - - Moda - Vania Crippa

a in­va­de­re il mer­ca­to, di­ven­tan­do pre­sto un fe­no­me­no pop. Nel de­cen­nio suc­ces­si­vo, i ra­ve par­ty con­tri­bui­sco­no al riu­ti­liz­zo del fluo nell’ab­bi­glia­men­to. Co­sì le to­na­li­tà evi­den­zia­to­re non so­lo si sten­do­no sui ve­sti­ti, ma con­ta­gia­no an­che il ma­ke-up con pet­ti­na­tu­re, ros­set­ti e om­bret­ti ar­co­ba­le­no che ne ri­pren­do­no i to­ni for­ti. E que­sta cor­ren­te este­ti­ca si tra­sci­na fi­no al pri­mo de­cen­nio del 2000, quan­do la mu­si­ca new-ra­ve por­ta nuo­va­men­te sot­to i ri­flet­to­ri le tinte sfol­go­ran­ti che, a pas­so di snea­kers (ir­ri­nun­cia­bi­li!), en­tra­no de­ci­se sia nel quo­ti­dia­no sia nel­le oc­ca­sio­ni spe­cia­li, sui tap­pe­ti ros­si, do­ve vestono le star. Co­me non ri­cor­da­re che la re­gi­na Eli­sa­bet­ta, in­di­scus­so mo­del­lo di sti­le, nel­le usci­te pub­bli­che ten­de a

pre­di­li­ge­re so­lo co­lo­ri bril­lan­ti e vi­va­cis­si­mi. E di re­cen­te la don­na più po­ten­te al mon­do, Me­la­nia Trump, ha ac­col­to al­la Ca­sa Bian­ca il pre­si­den­te del­la Co­lom­bia Ivan Du­que e la mo­glie Ma­ria Ju­lia­na Ruiz San­do­va­lin con un cap­pot­ti­no ro­sa fluo fir­ma­to Fen­di con pol­si­ni in pel­lic­cia (da qua­si 3 mi­la eu­ro). Ok, a lei, ex mo­del­la sta be­ne tut­to ma - cre­de­te­ci - non è co­sì dif­fi­ci­le osa­re e in­dos­sa­re co­lo­ri da evi­den­zia­to­re. Le “prin­ci­pian­ti”, per non sba­glia­re, pos­so­no re­sta­re su ac­co­sta­men­ti mol­to sem­pli­ci, co­me bo­dy o ma­glie a col­lo al­to, t-shirt o fel­pe su jeans, an­che strap­pa­ti, o pan­ta­lo­ni crop­ped (fi­no al pol­pac­cio) e per com­ple­ta­re snea­kers ba­sic op­pu­re scar­pe bas­se, an­che open toe, mo­no­co­lo­re. In al­ter­na­ti­va, pos­so­no gio­ca­re con i con­tra­sti, ab­bi­nan­do pez­zi clas­si­ci con un ca­po fluo. Ov­ve­ro, sce­glie­re una giac­ca bla­zer o un com­ple­to dal ta­glio ma­schi­le e ab­bi­nar­lo a una ma­glia al neon: la fem­mi­ni­li­tà è co­sì ga­ran­ti­ta! Una buo­na so­lu­zio­ne è an­che pun­ta­re su un det­ta­glio - cal­zi­ni, cin­tu­re o ac­ces­so­ri, bor­se, po­chet­te - e ren­der­lo pro­ta­go­ni­sta del pro­prio out­fit. Le più ec­cen­tri­che, che non te­mo­no l’az­zar­do, pos­so­no in­ve­ce pun­ta­re su com­ple­ti o abi­ti mo­no­co­lo­re, che mol­to spes­so per­met­to­no di fa­re un fi­gu­ro­ne a ogni ora del­la gior­na­ta. Po­che, in so­stan­za, le re­go­le da se­gui­re. La pri­ma: il look per­fet­to gio­ca con non più di tre co­lo­ri. La se­con­da: le nuan­ce strong vin­co­no, ma pre­fe­ri­te le li­nee mi­ni­mal. La ter­za è la più sem­pli­ce di tut­te: di­ver­ti­te­vi, sen­za por­vi li­mi­ti d’età. Per­ché, co­me di­ce­va Oscar Wil­de, «la mo­da è ciò che uno in­dos­sa. Ciò che è fuo­ri mo­da è ciò che in­dos­sa­no gli al­tri».

VIETATO ME­SCO­LA­RE PIÙ DI TRE TINTE. A VOL­TE BA­STA UN SO­LO DETTAGLO PER DARSI RI­SAL­TO PER NON SBA­GLIA­RE ABBINATE IL NEON A PEZ­ZI SU­PER CLAS­SI­CI

LE TRE GRA­ZIE A PAS­SEG­GIO Li­nee flui­de e leg­ge­re, ri­cer­ca­ti ab­bi­na­men­ti di co­lo­re: gli abi­ti del­la mai­son Ca­puc­ci, se­gna­ti in vi­ta, vi­bran­ti, si ri­co­no­sco­no a di­stan­za.

CO­ME TITTI Ha il co­lo­re del ca­na­ri­no dei car­to­ni Titti que­sta crea­zio­ne fir­ma­ta Lui­sa Spa­gno­li. Stu­pi­sce per la sua sem­pli­ce raf­fi­na­tez­za.

SUA AL­TEZ­ZA Fa im­pal­li­di­re Ce­ne­ren­to­la: scar­pa con tra­spa­ren­ze e su­per tac­co di Lo­ri­blu.

UN PO’ CI­CLI­STA Il cal­zon­ci­no da ci­cli­sta An­ni 80 che sbu­ca dall’abi­to è un mu­st ha­ve di sta­gio­ne. I vo­lant so­no ro­man­ti­ci. Di Blu­ma­ri­ne. SO­LA­RE Ma­glia con ru­ches e pan­ta­lo­ni ber­mu­da per il­lu­mi­na­re il guar­da­ro­ba. Di Max Ma­ra. ARANCIA FRE­SCA Fen­di of­fre un vero e pro­prio con­cen­tra­to di ener­gia che sta be­ne con gli ac­ces­so­ri a con­tra­sto. LUCIDISSIMA Fia­ba e pas­sio­ne. Al ro­sa (qui lu­ci­do) ab­bi­na­to al ros­so non si può più ri­nun­cia­re. Il ta­glio ma­schi­le si fa co­sì su­per fem­mi­ni­le.

VER­TI­GI­NO­SA Il pol­li­ce ver­de... ai pie­di. La ver­ti­gi­no­sa open toe di Pol­li­ni fa la dif­fe­ren­za e rav­vi­va qual­sia­si look.

SCULTOREA Sem­bra un’ope­ra d’ar­te che vi­bra di lu­ce l’abi­to fir­ma­to Er­man­no Scer­vi­no. Co­ral­lo co­me ten­den­za im­po­ne. PER LE PIÙ GIO­VA­NI Pia­ce­rà so­prat­tut­to al­le mil­len­nials la pro­po­sta aci­da e ea­sy, in­for­ma­le, di Be­net­ton.

DA COCKTAIL Per­fet­to per l’ape­ri­ti­vo, il ve­sti­to di Gi­ven­chy che sta me­glio al­le fi­li­for­mi.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.