NO­TRE-DA­ME E I MI­GRAN­TI

GENTE - - La Posta Dei Lettori -

Ca­ro di­ret­to­re, quan­do ho vi­sto le im­ma­gi­ni dell’in­cen­dio che sta­va de­va­stan­do No­tre-Da­me, lo am­met­to, ho pian­to. Un po’ per­ché io e mio ma­ri­to ci sia­mo da­ti il pri­mo ba­cio pro­prio lì, da­van­ti al­la cat­te­dra­le. E poi per­ché, da cre­den­te con­vin­ta, ho av­ver­ti­to una fe­ri­ta pro­fon­da. No­no­stan­te que­sta pre­mes­sa, mi ha da­to un cer­to fa­sti­dio che sia sta­ta rac­col­ta una ci­fra iper­bo­li­ca in po­che ore per ri­co­strui­re No­tre-Da­me quan­do da­van­ti a cer­te ca­ta­stro­fi uma­ni­ta­rie, co­me quel­la dei mi­gran­ti che muo­io­no in ma­re in una cie­ca in­dif­fe­ren­za, nes­su­no muo­ve un di­to.

Pia Lo­ret­ti Ca­ra Pia, la tua obie­zio­ne è con­di­vi­sa da mol­ti, il pri­mo ad avan­zar­la è sta­to lo scrit­to­re Ro­ber­to Sa­via­no. Cre­do pe­rò che le clas­si­fi­che del­le tra­ge­die sia­no fuo­ri luo­go e che l’epo­ca­le dram­ma dei mi­gran­ti co­mun­que non si ri­sol­va con una col­let­ta, fos­se an­che mi­liar­da­ria. La so­lu­zio­ne è po­li­ti­ca. Su­per­fluo di­re che ogni vi­ta con­ta di più an­che del­la più bel­la del­le cat­te­dra­li.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.